• GreenStyle
  • Consumi
  • Plastica, Sergio Costa: pescatori diventeranno spazzini del mare

Plastica, Sergio Costa: pescatori diventeranno spazzini del mare

Plastica, Sergio Costa: pescatori diventeranno spazzini del mare

In arrivo una legge salva-mare per trasformare i pescatori in spazzini della plastica, l'annuncio del ministro dell'Ambiente Sergio Costa.

Una nuova legge per combattere l’inquinamento da plastica trasformerà i pescatori in spazzini del mare. Ad annunciarlo il ministro dell’Ambiente Sergio Costa, che ha sottolineato l’importanza di un testo che permetterà di tutelare in maniera più efficace le risorse marine. La discussione in seno al Consiglio dei Ministri della “Salve mare” è attesa per giovedì.

Come ha ricordato Sergio Costa la nuova legge servirà innanzitutto per superare un paradosso della legislazione attuale. Tale situazione anomala si caratterizza per il fatto che i pescatori sono costretti a rigettare in mare la plastica eventualmente “pescata” insieme ai prodotti ittici per non incorrere nell’accusa di “trafficanti di rifiuti”. Una quota che si aggira intorno al 50% di ciò che tirano su con le proprie reti.

Numeri che rendono i pescatori le figure ideali per contribuire a ridurre l’inquinamento da plastica del mare. Una volta pescati i rifiuti potranno essere riconsegnati nei porti, dove la Capitaneria predisporrà delle isole ecologiche. Seppure non verrà istituito l’obbligo di riportare l’immondizia raccolta presso i porti, all’interno della legge verranno previste delle agevolazioni per rendere conveniente tale pratica: si andrà da speciali certificazioni di filiera eco-sostenibile a delle agevolazioni per il patentino da pescatori.

L’iniziativa segue a stretto giro l’approvazione, da parte del Parlamento UE, della messa al bando a partire dal 2021 della plastica monouso. A partire dalla scadenza fissata non sarà più possibile la vendita entro i confini dell’Unione Europea di prodotti realizzati con materiali plastici quali cotton fioc, posate, bicchieri, piatti e altri “usa e getta”. Prevista anche una normativa specifica per la raccolta e la produzione delle bottiglie.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Seeds&Chips: intervista a Maria Cristina Finucci