• GreenStyle
  • Consumi
  • Plastica, rifiuti invadono la spiaggia di Napoli dopo il maltempo

Plastica, rifiuti invadono la spiaggia di Napoli dopo il maltempo

Plastica, rifiuti invadono la spiaggia di Napoli dopo il maltempo

Spiaggia di Napoli invasa dai rifiuti, anche in plastica: colpa del maltempo e delle mareggiate dei giorni scorsi.

Il maltempo e le mareggiate hanno coperto di rifiuti la spiaggia di Napoli. Quintali di plastica e di immondizia si sono depositati sulla superficie del lungomare Caracciolo in seguito alle diverse giornate di pioggia e vento che hanno interessato il capoluogo campano, così come buona parte del resto dell’Italia.

Lungo l’arenile di fronte alla Rotonda Diaz sono intervenuti gli operatori del Comune per ripulire la spiaggia dalla plastica e dagli altri rifiuti trasportati dalle mareggiate. Un fenomeno piuttosto frequente, reso ancora più evidente dalle particolari condizioni meteo dei giorni scorsi. Non soltanto bottiglie e altri contenitori simili tra i materiali plastici rinvenuti, ma anche attrezzature per la miticoltura (provenienti da aree marine limitrofe).

La raccolta dei rifiuti accumulati lungo la spiaggia di Napoli è avvenuta perlopiù a mano o il solo ausilio di rastrelli, mentre si discute ora sullo smaltimento dell’immondizia raccolta. Attualmente la spazzatura è depositata sui marciapiedi dello stesso lungomare, ma dovrà essere gestita senza attendere troppo.

Maltempo che in questi giorni ha colpito duramente Venezia, dove il livello dell’acqua alta ha toccato i 187 centimetri, e la Toscana, dove tra sabato e domenica l’Arno ha provocato diversi danni all’interno del territorio della Città Metropolitana di Firenze. Al momento la situazione sembra tornata entro margini di sicurezza, ma c’è preoccupazione per le possibili piogge dei prossimi giorni.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Raccolta beach litter: intervista con Laura Brambilla – Legambiente