Plastica nel cioccolato fondente Conad, i lotti ritirati

Plastica nel cioccolato fondente Conad, i lotti ritirati

Diffusa dal Ministero della Salute un'allerta per la possibile presenza di frammenti di plastica nel cioccolato fondente Noir a marchio Conad.

Possibile presenza di plastica nel cioccolato fondente NOIR distribuito a marchio Conad. Due i lotti ritirati dai punti vendita della catena di distribuzione, come indicato nell’avviso diramato dal Ministero della Salute. Nel documento inserite come di consueto le informazioni utili per riconoscere le confezioni interessate dal richiamo e le indicazioni per la sicurezza alimentare dei consumatori.

Alla base del richiamo, come sottolineato dal Ministero della Salute, la “possibile presenza nel prodotto di frammenti di plastica dura“. Conad ha disposto il ritiro dai propri scaffali del Cioccolato fondente NOIRCioccolato Fondente Extra 72% cacao. Due come anticipto i lotti ritirati: il numero L1330004 e il numero L1328941. In entrambi i casi si tratta di tavolette da 100 grammi, codice EAN 8003170023710.

A produrre le tavolette di cioccolato fondente è la Chocolats Halba, come risulta anche alla voce “Marchio di identificazione dello stabilimento/del produttore”. La sede dello stabilimento è all’indirizzo Salinenstrasse, 70 – Prattlen – Svizzera. Di seguito le indicazioni fornite allo scopo di tutelare la sicurezza alimentare dei consumatori:

Si raccomanda di non consumare il prodotto e di riportarlo al punto vendita per il rimborso o la sostituzione.

La scorsa settimana sono state diffuse indicazioni relative a un’allerta salmonella nelle barrette noci brasiliane e uvetta con arachidi. Il prodotto è confezionato a marchio Eat Natural e interessa lotti con scadenza compresa tra agosto 2020 e luglio 2021. In base ai risultati di alcune analisi sono state rinvenute tracce del batterio, responsabile dell’infezione nota come salmonellosi.

I sintomi della salmonellosi sono quasi del tutto legati alla sfera gastrointestinale. Possono manifestarsi vomito, diarrea e dolori addominali. Può verificarsi anche una sintomatologia di differente tipologia, come febbre, infiammazione delle meningi e problematiche all’apparato scheletrico. In caso di corrispondenze contattare il proprio medico curante.

Fonte: Ministero della Salute

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Four Seasons Natura e Cultura: camminare per la salute del corpo e della mente