Plastica negli oceani: Stati Uniti maggiori responsabili

Plastica negli oceani: Stati Uniti maggiori responsabili

Fonte immagine: Unsplash

Plastica: gli Stati Uniti sono i principali responsabili dell'inquinamento a livello mondiale, anche degli oceani, come rivela uno studio.

Inquinamento da plastica, gli Stati Uniti sono i maggiori responsabili a livello mondiale. È quanto emerge da un nuovo studio pubblicato da Science Advances, nel dimostrare come gli USA detengano un vero record negativo nella produzione di rifiuti in plastica.

Precedenti studi avevano individuato nelle nazioni asiatiche i maggiori produttori di rifiuti plastici. La recente revisione dimostra come questi Paesi trattino per la gran parte scarti inoltrati proprio dagli Stati Uniti.

Plastica: il ruolo degli Stati Uniti

Lo studio di Sciences Advances dimostra come gli USA siano il primo produttore mondiale di rifiuti in plastica, nonché il terzo responsabile dell’inquinamento oceanico. Su quest’ultimo fronte le stime potrebbero addirittura essere sottostimate. Gli States hanno stretto infatti numerosi accordi con Paesi asiatici per lo smaltimento dei materiali di scarto generati in patria.

Kara Lavender Law, docente di oceanografia per la Sea Education Association e autrice dello studio, ha così commentato:

Per anni, la plastica che abbiamo gettato nei cesti è stata esportata in Paesi che faticano a gestire i loro stessi rifiuti, a cui si è aggiunta l’enorme quantità inviata dagli Stati Uniti. E quando si considera quanta della nostra plastica non è effettivamente riciclabile – perché riciclata, di basso valore o per difficoltà di processo – non stupisce che finisca per inquinare l’ambiente.

Rifiuti all’estero

I Paesi asiatici raccolgono molti dei rifiuti statunitensi ed europei ma, in assenza di impianti di smaltimento adeguati, la gran parte finisce in discariche a cielo aperto oppure dispersa in mare.

Gli stessi Stati Uniti non sono maestri del riciclo. Dai dati resi pubblici dall’U.S. Environmental Protection Agency (EPA), il 75.4% della plastica finisce in discarica, il 15.3% viene incenerita e solo il 9.3% viene effettivamente riciclata. Nel 2016, il Paese ha prodotto almeno 42 milioni di tonnellate di questo materiale: di questi, la metà è stata inviata all’estero.

Fonte: EcoWatch

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle