Piste ciclabili: al via il bando, incentivi per 50 milioni di euro

Piste ciclabili: al via il bando, incentivi per 50 milioni di euro

Fonte immagine: Shutterstock

I Comuni che vogliono avere a disposizione dei fondi per le piste ciclabili possono accedere adesso ad un bando per finanziamenti di 50 milioni di euro.

Le piste ciclabili rappresentano un’ottima possibilità di mobilità sostenibile. Sempre di più i nostri connazionali si stanno rendendo conto che è importante, per lottare contro l’inquinamento, puntare sull’uso dei mezzi ecologici. Adesso si può contare su un’opportunità in più, dettata proprio per quanto riguarda le piste ciclabili.

È arrivato un bando specifico per i Comuni che nel nostro Paese vogliono avere più fondi a disposizione per la costruzione di percorsi interamente dedicati alla bici. In totale il bando mette a disposizione 50 milioni di euro, dedicati ai progetti per la costruzione o per la ristrutturazione delle piste ciclabili.

L’iniziativa si chiama Comuni in pista #sullabuonastrada ed è promossa da Credito Sportivo in collaborazione con Anci e Federciclismo. Chi si aggiudicherà questi fondi potrà utilizzare le somme per interventi su percorsi dedicati alle biciclette, non solo per la loro creazione, ma anche per azioni di recupero che puntano sull’abbattimento delle barriere architettoniche, sull’efficienza energetica e sull’acquisto di attrezzature ecocompatibili. Antonio Decaro, presidente di Anci, ha fatto presente:

In un Paese in cui il 65 per cento delle persone si sposta in auto su percorsi inferiori ai cinque chilometri, la bicicletta ha ottime chance di diventare il mezzo primario per questo tipo di spostamenti. Purché ci si creda e si lavori per renderla un’alternativa vera all’auto.

Sono in concreto dei mutui a tasso zero, che durano al massimo 15 anni e che mettono a disposizione di ogni Comune un massimo di 3 milioni di euro. La somma può raddoppiare se a richiederla è un’Unione di Comuni, un capoluogo, una città metropolitana o una Provincia.

Una bella sfida allora per chi vuole contribuire a lottare contro l’inquinamento nelle città e per chi pensa che la bici possa rappresentare un punto di partenza per muoversi meglio, senza incidere negativamente sui luoghi in cui viviamo.

Seguici anche sui canali social