Piscine naturali: le più belle in Italia e in Europa

Piscine naturali: le più belle in Italia e in Europa

Fonte immagine: Unsplash

Le piscine naturali sono un luogo di grande fascino e attrazione per l'uomo: ecco quali sono le più belle sia in Italia che in Europa.

Le piscine naturali rappresentano da sempre dei luoghi di grandi fascino per l’uomo, sia per la loro conformazione – dovuta a millenni di erosione delle rocce, data dall’azione dell’acqua e del vento – che per la ricchezza vegetale che solitamente le circonda. Un’attrazione che è rimasta intatta anche in tempi moderni, considerando come il turismo verso le piscine naturali più famose del globo non abbia mai registrato battute d’arresto. Ma quali sono le più belle in Italia e, ovviamente, anche in Europa?

Per piscine naturali, così come suggerisce il nome, si intendono dei bacini di raccolta dell’acqua, dovuta ai fenomeni di erosione del suolo e della roccia nonché ai dislivelli nel terreno. La definizione è tuttavia generica, poiché le caratteristiche possono variare enormemente da un luogo all’altro: possono essere dovute a particolari conformazioni del corso dei fiumi, soprattutto nei pressi delle cascate, ma anche all’accumulo di materiale calcareo, al trasporto di massi con la corrente e, come facile intuire, anche ad anse venutesi a creare a livello del mare. Il termine, tuttavia, può anche riferirsi alle piscine artificiali di costruzione umana, progettate affinché l’acqua possa ossigenarsi e depurarsi sfruttando le peculiarità di alcuni vegetali. Per queste ultime, soprattutto per evitare confusioni, sarebbe però più indicato ricorrere al nome di biopiscine.

Piscine naturali: le più belle in Italia

Saturnia

Grazie alla presenza di un bacino idrico molto ricco, dai numerosi corsi d’acqua sparsi sul territorio fino alle più estese pareti rocciose lungo le coste, l’Italia è un Paese decisamente ricco di piscine naturali. Elencarle tutte può quindi risultare estremamente difficile, tuttavia si possono scegliere alcune delle località divenute particolarmente popolari grazie alla loro incredibile bellezza.

Tra le più famose a livello popolare, poiché rimaste impresse nell’immaginario comune, vi sono di certo le terme di Saturnia. Note anche come “Cascate del Mulino”, si caratterizzano per decine di piccole piscine dovute alla sedimentazione calcarea delle acque, stimolata dalla vicina cascata. Di natura termale, poiché ricchissime di sali minerali, sono molto gettonate anche per la vicinanza a diverse strutture alberghiere: l’ideale per un weekend lontani dalla solita routine.

Davvero mozzafiato è lo scenario offerto dalla piscina di Marina di Serra, nel Salento: avvolto da rocce e scogliere, questo bacino offre acque marine cristalline e calde, protette dal movimento tipico delle onde del mare. Non è da meno la piscina naturale di Venere, sull’isola di Vulcano nelle Eolie, ricavata da rocce di tufo e basalto e avvolta da una fitta vegetazione. Grazie alle sue acque limpide, ospita frequentemente numerose specie di pesci, da ammirare in completo relax.

Sempre in Sicilia, in particolare sull’isola di Pantelleria, per vedere da vicino il laghetto delle Ondine. Si tratta di un bacino di acqua salata derivato dall’erosione delle rocce, che si riempie durante l’alta marea. Non si possono non citate i laghetti d’Avola, emersi dall’erosione di una bianchissima roccia. Nella vicina Calabria, invece, ai piedi del monte Pollino è possibile visitare la paradisiaca Grotta delle Ninfe: una piccola ansa a forma di mezzaluna ospita delle acque di origine calcarea, dalla temperatura di circa 30 gradi.

L’isola di Ponza regala l’incredibile piscina naturale del Frontone, dovuta all’erosione di altissime rocce, mentre la Sardegna offre lo spettacolo delle cascate del Canyon D’Oridda, con la piscina Irgas: un luogo a dir poco fiabesco.

Piscine naturali: le più belle in Europa

Pamukkale

Tutto il continente europeo è ricco di piscine naturali magnifiche, molte delle quali di libero accesso. Anche in questo caso, proporre un elenco esaustivo è tutto fuorché operazione facile, ma si possono selezionare quelle maggiormente gradite dai turisti.

La Grecia offre numerose piscine naturali e, fra le più amate in tutto il mondo, vi è di certo la laguna di Giola. Incastonato nella roccia sull’isola di Thassos, questo bacino presenta acque calme e molto cristalline, dalle temperature maggiori rispetto a quelle del mare. Per chi fosse alla ricerca di un panorama più montano, invece, la Scozia offre le splendide Fairy Pools, le piscine delle fate: l’acqua dolce delle montagne Cuillin ha creato un piccolo bacino di sassi arrotondati, il tutto in un ambiente davvero incantato.

Sull’isola di Tenerife, ancora, una delle maggiori attrazioni è la piscina di Charco de la Laja, affacciata sul mare e scavata tra le rocce di origine vulcanica. In Portogallo, sull’isola di Madeira, anni di erosione marina hanno determinato i bacini di Moniz, avvolti da monoliti davvero mozzafiato. Non possono inoltre mancare le azzurrissime acque del Calanque du Sugiton a Marsiglia, in Francia, così come le molteplici piscine naturali nei pressi dei laghi e della cascate della meravigliosa Plitvice, in Croazia.

Infine, la fredda Islanda offre le acque termali della Blue Lagoon, sebbene il bacino sia per gran parte realizzato dall’uomo. In Turchia, invece, non bisogna farsi sfuggire il sito di Pammukale: decine di piscine naturali dovute alla sedimentazione dei residui calcarei delle acque, un luogo unico al mondo.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Turismo, nel Sahara in bicicletta