Piccoli Comuni tra innovazione e possibilità secondo Legambiente e ANCI

Piccoli Comuni tra innovazione e possibilità secondo Legambiente e ANCI

Piccoli Comuni spazi per innovazioni e possibilità, ma servono politiche di sistema in grado di colmare alcune lacune secondo Legambiente e ANCI.

Piccoli Comuni italiani come spazio di innovazione e possibilità. Questa la visione delle aree interne d’Italia che emerge dal rapporto presentato da Legambiente e ANCI durante l’incontro dal titolo “Da piccoli Comuni a Smart Land“, svoltosi oggi a Roma e organizzato dalle due associazioni insieme a Fondazione Symbola e col patrocinio del Ministero dell’Ambiente, di quello delle Politiche Agricole Alimentari, Forestali e del Turismo, e dei Beni Culturali. A sostegno della manifestazione anche Poste Italiane e Per Fiber. L’iniziativa rientra nel programma di eventi predisposto per la festa dei piccoli Comuni “Voler Bene all’Italia 2019” prevista per il 2 giugno.

Luoghi identitari e dal forte patrimonio storico-culturale, i Piccoli Comuni sono stati analizzati attraverso indicatori tematici: direzione del cambiamento (saldo della popolazione, presenza stranieri, digital divide, istruzione); attori in campo (presenza di giovani, aziende, volontari e istituzioni culturali); patrimonio locale (beni culturali, servizi ecosistemici, prodotti tipici e presenza di cammini). Ne è risultata, spiegano le associazioni, una “realtà vivace, articolata e in movimento”, per quanto variegata e disomogenea.

Un potenziale molto alto secondo il rapporto di Legambiente e ANCI, grazie soprattutto alla densità del patrimonio culturale e alla presenza, entro i territori dei piccoli Comuni, del 92% dei prodotti tipici. Per quanto riguarda i servizi ecosistemici (stimati a un valore 93 miliardi di euro l’anno, circa il 5% del PIL) la densità nelle località più piccole è maggiore rispetto alla media: 3.500 euro all’ettaro contro una media di 3.000.

Anche per quanto riguarda i Cammini sono i piccoli Comuni una delle formazioni più coinvolte con 944 località su 1.434 incontrate lungo i Cammini. Altri aspetti di cui si è tenuto conto nel rapporto sono le condizioni di attrattività, nettamente superiori alla media dell’Italia: attratti dai piccoli Comuni 1,7 persone ogni mille residenti, a fronte dell’1,2 generale.

Alta anche la densità imprenditoriale, che nei piccoli Comuni tocca quota 10,4 imprese per 100 residenti (media in Italia pari a 8,5). Per quanto riguarda invece la concentrazione dei giovani in ingresso nel mercato del lavoro la percentuale è del 17,3%, media nazionale 16,9%. Ritardi invece per quanto riguarda le politiche di sistema, con i redditi inferiori del 13,1% (con punte del 35%) rispetto ai grandi centri. Pochi anche i laureati, il 7,1% rispetto al 10,8% nazionale. Come ha affermato Stefano Ciafani, presidente Legambiente:

I piccoli Comuni sanno porsi sulla frontiera dell’innovazione, ma hanno ancora bisogno di politiche di sistema che permettano loro di proiettare nel futuro l’alta qualità della vita di cui sono custodi, potenziando la presenza di servizi e di offerta formativa, le opportunità di lavoro e investimento, gli strumenti di valorizzazione e di manutenzione del territorio.

Piccoli comuni che rappresentano il 69,7% delle municipalità italiane (5552 comuni al 2018), equivalenti a oltre il 50% dell’intero territorio nazionale, e che verranno celebrati il 2 giugno con la giornata Voler bene all’Italia. Un evento che si rivolge all’intera Penisola, come sottolineato da Marco Bussone, presidente UNCEM:

Celebrare queste realtà vuol dire celebrare l’Italia intera, tanto più nella stessa domenica della Festa della Repubblica italiana di cui sono la spina dorsale e la radice identitaria. Mettere questi territori, che spesso garantiscono la manutenzione di territori montani e ne prevengono il dissesto idrogeologico, in grado di competere con le loro enormi potenzialità, in maniera diffusa, è la vera occasione per fare ripartire il Paese.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Seeds&Chips: intervista a Maria Cristina Finucci