• GreenStyle
  • Pets
  • Piccioni con cappelli incollati sulla testa: scoppia la polemica

Piccioni con cappelli incollati sulla testa: scoppia la polemica

Piccioni con cappelli incollati sulla testa: scoppia la polemica

Fonte immagine: Pexels

Alcuni piccioni sono stati rinvenuti con dei cappelli da cowboy incollati sui loro capi: un gesto incomprensibile, succede a Las Vegas.

Alcuni piccioni sono stati rinvenuti con un piccolo cappello da cowboy sul loro capo, forse incollato con della colla ad alta resistenza. È questo lo sconvolgente report che proviene dalle parti di Las Vegas, negli Stati Uniti, dove sono stati avvistati diversi esemplari. Al momento rimangono ignoti i responsabili di un simile gesto, ma scoppia la polemica: si tratta, infatti, di un caso di vero e proprio maltrattamento.

Il primo avvistamento è avvenuto la scorsa settimana, quando Bobby Lee – un residente di Las Vegas – ha avvisato uno di questi piccioni poco distante da un supermercato. L’uomo ha lanciato alcune patatine all’animale, nel tentativo di avvicinarlo, ma il volatile si sarebbe rapidamente dileguato.

Dopo aver pubblicato online un filmato girato con il suo smartphone, Lee è entrato in contatto con Mariah Hillman, cofondatrice di un centro per il recupero di piccioni in difficoltà di Las Vegas: il Lofty Hopes. La donna, che aveva ricevuto altre simili segnalazioni nei giorni precedenti, si è quindi recata sul luogo dell’avvistamento nella speranza di poter recuperare l’animale.

Qualche giorno più tardi, l’esperta è riuscita a recuperare uno di questi esemplari, un piccione con un cappello rosso posizionato sul capo. Sin dai primi istanti, è apparso evidente l’uso della colla per fissare l’accessorio, poiché l’animale scuoteva ripetutamente la testa nel vano tentativo di rimuoverlo. Ribattezzato Cluck Norris, l’esemplare è stato catturato, ma altri due piccioni – uno con un cappello grigio e l’altro con un accessorio marrone – sono sfuggiti.

Cluck Norris scuoteva la testa, nel tentativo di togliersi il cappello. È certamente fissato con la colla. Dobbiamo aspettare che si stacchi con la muta, un fatto che potrebbe richiedere tempo, oppure farlo rimuovere. L’unico modo che potrebbe non danneggiare l’animale è usare dell’olio.

Charles Walcott, un ornitologo esperto in piccioni per la Cornell University, ha spiegato che il volatile probabilmente non ha subito gravi danni dalla presenza del cappello, anche se non si può affatto dire che si tratti di un atto giustificabile. Hillman, nel frattempo, ha aggiunto:

Gli umani devono tenere le loro mani lontane dagli animali. È la loro vita. Hanno il diritto di vivere liberi e privi di qualsiasi maltrattamento.

Fonte: Smithsonian

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Il parto in diretta di una rara giraffa di Rothschild