Piante grasse con fiorellini: le specie più graziose

Piante grasse con fiorellini: le specie più graziose

Fonte immagine: Pixabay

Alcune piante grasse possono produrre fiori colorati di varie forme e dimensioni molto intensi e appariscenti: ecco le specie più originali e decorative.

Contrariamente a quanto si possa pensare, le piante grasse possono produrre fiori colorati di varie forme e dimensioni, molto appariscenti e decorativi. Alcune specie fioriscono solo dopo molti anni, mentre per altre tipologie la fioritura avviene in tempi decisamente più brevi ma la durata dei fiori nel tempo è estremamente variabile.

Una delle particolarità delle piante grasse con fiori è la capacità di generare esemplari dai colori sgargianti e intensi, tuttavia è necessario rispettare le necessità di cura di ciascuna tipologia. In generale, le piante grasse, dette anche succulente, prediligono il clima caldo e temono le basse temperature, quindi è fondamentale sistemarle in una zona riparata anche durante i mesi invernali. Ecco una selezione di piante grasse dotate di fiorellini adatte per l’esterno e per l’interno.

Mammillaria

Appartenente al genere delle Cactacee (cactus), la Mammillaria (che comprende numerose varietà) si caratterizza per la produzione di piccoli fiori molto colorati, con tonalità che variano tra il bianco, il giallo e il rosa intenso. La fioritura avviene in estate, con la comparsa di fiori che spuntano direttamente dal fusto grazie a una sorta di cuscino di spine. Per favorire la fioritura è importante che la pianta sia esposta alla luce e al calore solare.

Rebutia Minuscula

Anche la Rebutia Minuscula appartiene alla famiglia delle Cactaceae e si distingue per la forma sferica. Produce piccoli fiori rossi, gialli o arancioni in estate o comunque nei mesi più miti, che compaiono attorno alla base e possono essere anche molto numerosi. È importante proteggerla dal freddo, soprattutto se è collocata all’esterno.

Delosperma

Perfetta per chi vuole ammirare una fioritura continua da maggio fino a inverno inoltrato, la Delosperma è facile da gestire sia in vaso sia se coltivata in terra. Produce fiori dai colori molto vivaci che di notte si chiudono, riaprendosi quando sorge il sole.

Crassula

Grazie alla fioritura che avviene durante i mesi più caldi, tra la primavera e la fine dell’estate, la Crassula è molto ornamentale e grazie alla crescita veloce è molto adatta alla coltivazione in giardino. I fiori sono rosa e a forma stellata e compaiono in cima ai rami.

Lithops

Anche le celebri Lithops, chiamate anche “sassi viventi”, sono in grado di produrre fiori solitari chiari, di tonalità che variano tra il bianco e il giallo. La fioritura avviene tra la fine dell’estate e l’autunno e ha una durata molto breve che raramente supera la settimana. Si adattano molto facilmente alla coltivazione in vaso, all’interno dell’appartamento.

Tacitus Bellum

La Tacitus Bellum appartiene sempre alla famiglia delle Crassulacee e vanta un portamento molto decorativo. Si caratterizza per una fioritura abbondante che inizia tra la fine della primavera e l’inizio dell’estate. I fiori sono dotati di cinque petali disposti a stella, vantano un colore intenso che varia tra il rosa e il rosso e possono raggiungere anche un diametro di 2,5 cm. Come molte altre piante grasse teme le basse temperature, quindi è importante non sistemarla all’aperto durante i mesi più freddi.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Detersivi con scarti alimentari: ecco come realizzarli