• GreenStyle
  • Salute
  • Pesticidi: esposizione in gravidanza aumenta rischio figli con autismo

Pesticidi: esposizione in gravidanza aumenta rischio figli con autismo

Pesticidi: esposizione in gravidanza aumenta rischio figli con autismo

Fonte immagine: Pixabay

Secondo uno studio dell'Università della California, l'esposizione di donne incinta ai diserbanti potrebbe far aumentare il rischio autismo per il bambino.

L’esposizione ai pesticidi da parte di una donna incinta potrebbe far aumentare le possibilità per il bambino di manifestare autismo. A sostenerlo un nuovo studio, che ha esaminato i bambini entrati in contatto con le sostanze prima della nascita e durante il primo anno di vita. Il disturbo dello spettro autistico si evidenzia quando una persona mostra difficoltà nel comunicare e nel comportarsi, e i sintomi possono variare da lievi a gravi.

I ricercatori sostengono che nel 10% dei casi analizzati il rischio di sviluppare il disturbo era aumentato per via del contatto con i diserbanti. Percentuale che cresce, invece, se parliamo della possibilità di contrarre disabilità intellettiva (problemi legati ad abilità concettuali e a relazioni sociali): qui sarebbe del 50% più alta di quella media.

Il team della “Fielding School of Public Health” della “University of California” di Los Angeles sta ora invitando i responsabili delle politiche sanitarie pubbliche a varare norme che inducano a ridurre l’esposizione di una donna incinta ai pesticidi.

Per il lavoro di ricerca, pubblicato sul “The British Medical Journal”, sono stati esaminati circa 3 mila pazienti autistici, di cui in 445 possedevano anche disabilità intellettiva. I dati sono poi stati confrontati con 35 mila pazienti che non avevano alcun disturbo. Tutti i partecipanti erano nati tra il 1998 e il 2010 nella zona “Central Valley” della California, un’area prevalentemente agricola.

Una volta selezionato il campione, il team ha utilizzato i dati del registro di uso dei pesticidi. I ricercatori hanno così analizzato l’esposizione a 11 tipi di pesticidi che i pazienti avrebbero avuto prima della nascita e durante i primi anni di vita.

Diversi esperti stanno però mettendo in dubbio i risultati presentati in questo studio: ritengono che l’autismo dipenda in gran parte da aspetti genetici e solo in piccola parte da fattori ambientali, indicando come esagerate le conclusioni ottenute dagli studiosi californiani.

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Top Green Influencer: intervista a Tessa Gelisio