Pesce biologico più nutriente: i risultati del progetto Sanpei

Pesce biologico più nutriente: i risultati del progetto Sanpei

Fonte immagine: Pixabay

Il biologico è un settore in crescita, ma il pesce da allevamenti sostenibili non riesce a spiccare il volo: i numeri del progetto Sanpei.

Negli ultimi anni il settore del biologico ha avuto un grande incremento. Le vendite di prodotti ortofrutticoli, della carne e dei formaggi biologici sono aumentate del 21%, ma non quelle del pesce. Gli allevamenti biologici in acquacoltura stentano a decollare.

Per cercare di sviluppare questo settore ed incentivare i consumi nella ristorazione di pesce proveniente da allevamento biologico il Consiglio per la Ricerca in Agricoltura e Analisi dell’economia Agraria ,insieme all’Istituto di Ricerca sulla Crescita Economica del CNR, ha dato vita al progetto “Sanpei – Sano come un pesce biologico italiano”.

Scopo di questa iniziativa è quello di aiutare la ricerca e lo sviluppo del settore dell’acquacoltura biologica, cercando di incentivare il mercato, aumentando la domanda e diminuendo i costi di produzione, ad oggi molto elevati.

Proprio per la produzione è stata scoperta una possibile fonte sostenibile di spigole, orate e saraghi. Da un lago del Parco del Circeo, spostati poi in un centro sperimentale CREA, i pesci sono stati allevati seguendo le linee guida dell’allevamento biologico e, dalle successive analisi, è emerso come gli esemplari selvatici di orata abbiano una qualità nutrizionale migliore.

Al fine di stimolare il mercato a guardare al mondo dell’allevamento biologico dei pesci, il progetto Sanpei ha introdotto nelle mense universitarie e scolastiche il pesce biologico.

L’idea è innovativa, ma viste le criticità della logistica della preparazione del prodotto, delle ricette e del consumo, tutte fasi che devono essere accuratamente controllate, è risultato evidente come tutto il comparto abbia bisogno di essere “svecchiato” al fine di introdurre questo alimento nella ristorazione.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Ciliegie senza glifosato: interviste ad Apofruit e Coop