Pelle, come proteggerla dall’inquinamento in maniera naturale

Pelle, come proteggerla dall’inquinamento in maniera naturale

Smog, luce blu, polveri sottili e inquinamento sono alcuni dei nemici della pelle: ecco come proteggerla con prodotti naturali.

La pelle è vittima dell’inquinamento al pari dell’ambiente ed è importante trovare un modo per proteggerla. Secondo l’OMS il 91% della popolazione respira aria inquinata: una statistica che impressiona quasi quanto i dati dell’emergenza Covid-19.

Quello che non ci si aspetta è di vedere i danni tanto precocemente, eppure è un dato di fatto: lo smog invecchia la pelle. Anche ora che le nostre abitudini sono cambiate, risentiamo dell’inquinamento ambientale: le aggressioni silenziose della luce blu rovinano inesorabilmente la nostra cute.

Inquinamento e pelle: la beauty routine in step per proteggerla

Studi dimostrano che ogni giorno micro-particelle di inquinamento si depositano sulla nostra pelle e sui capelli, ecco perché se vogliamo raggiungere la maturità con una pelle perfetta, abbiamo bisogno di proteggerla. La pelle in città degenera più velocemente, tanto da apparire più vecchia di un anno; con lo smart working non abbiamo fatto evitato il problema dal momento che siamo diventati soggetti alla luce blu del computer, un inquinamento ambientale a tutti gli effetti.

Bisogna quindi adottare una skincare antipollution: i maggiori i brand hanno studiato formulazioni adatte a proteggere la pelle dall’inquinamento, creando creme viso anti-pollution in grado di contrastare ed eliminare le polveri sottili che si depositano sulla nostra epidermide.

Gli step sono moltissimi ma gli indispensabili sono 4: detergente, tonico, siero e crema dall’azione antiossidante e anti-infiammatoria:

  1. Detergente: dopo aver struccato per bene tutto il viso, è importante passare alla detenzione. Il consiglio è di scegliere un detergente green oleoso, o se preferite il total natural, saponetta home made e spugnetta alla mano procedete come gli antichi.
  2. Tonico: prezioso alleato è in grado di eliminare le tracce di calcare che si depositano sulla pelle dopo la detersione; anche in questo caso vi invitiamo ad una scelta consapevole. Controllate l’etichetta e ricordate che additivi e conservanti sono peggio dell’inquinamento.
  3. Siero: fondamentale perché svolge un’azione multiprotettiva e rigenerante della barriera cutanea, aumentano idratazione, nutrimento e protezione. Il bio è quello che ci vuole.
  4. Crema: le creme viso anti-pollution proteggono anche dalle basse temperature grazie a formulazioni ricche di ingredienti nutrienti, acido ialuronico per mantenere la pelle compatta, vitamine C, E e A. Per un effetto top selezionate accuratamente l’azienda da cui comprerete badando agli inci e soprattutto al fatto che i prodotti acquistati siano completamente cruelty free; sembrare più giovani è importante, ma sempre seguendo i propri valori: una pelle vegan non passa mai di moda!

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle