• GreenStyle
  • Salute
  • Patate aiutano a prevenire l’infarto: merito di vitamine e nutrienti

Patate aiutano a prevenire l’infarto: merito di vitamine e nutrienti

Patate aiutano a prevenire l’infarto: merito di vitamine e nutrienti

Dalle patate un prezioso contributo di vitamine e sali minerali, un aiuto nel prevenire l'infarto secondo uno studio scozzese.

Patate cibo della salute contro l’infarto. Il popolare tubero rappresenterebbe una risposta più che efficace alle carenze nutrizionali e alla necessità di uno stile di vita più sano per il cuore. A sostenerlo i ricercatori scozzesi del James Hutton Institute, che puntano a smentire la credenza diffusa secondo cui questo alimento sarebbe un cibo poco salutare e povero di sali minerali e vitamine.

Secondo i ricercatori scozzesi all’interno delle patate si troverebbero buone quantità di vitamine: in particolare B6, B9 e C. Non solo, vi sarebbero anche ottimi quantitativi di micro e macro nutrienti, polifenoli e carotenoidi. Lo studio è stato realizzato mediante l’analisi di diversi precedenti lavori, seppure non sia stato pubblicato sul alcuna rivista scientifica. Come ha dichiarato l’autore principale dello studio, il Prof. Derek Stewart:

Le patate sono una grane sorgente di diverse vitamine, macro e micro nutrienti minerali, per i quali molte persone spendono denaro per l’acquisto di supplementi. Ci sono anche non nutrienti come i carotenoidi e i polifenoli. Sono anche molto utili in una dieta a base di fibre.

Studi epidemiologici condotti su una popolazione vasta hanno analizzato il rapporto tra patate e malattie cardiovascolari. È risultato che rimpiazzare la carne con vegetali e patate sia collegato a un minore rischio di infarto. Altre ricerche hanno evidenziato una forte correlazione tra consumo di patate da parte degli anziani e il miglioramento delle funzioni cognitive.

Sebbene i metodi di cottura non influenzino in maniera marcata la presenza di questi nutrienti, riferiscono i ricercatori, si conferma opportuno non esagerare con le patate fritte per non incorrere negli effetti nocivi derivanti da questo particolare metodo. Lo studio è stato promosso dalla Agricultural and Horticulture Development Board (AHDB), organizzazione formata da allevatori e agricoltori.

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social