• GreenStyle
  • Pets
  • Party notturni con gli animali allo zoo di Londra: scatta la protesta

Party notturni con gli animali allo zoo di Londra: scatta la protesta

Party notturni con gli animali allo zoo di Londra: scatta la protesta

Fonte immagine: Pexels

Lo zoo di Londra organizza nuovamente party notturni con gli animali, a base di musica e alcolici: scoppia la protesta dalle associazioni animaliste.

Lo zoo di Londra ha deciso di organizzare nuovamente, dopo un periodo di stop, un’iniziativa davvero singolare: quella dei party notturni in compagnia degli animali. E scatta la protesta anche da alcune associazioni animaliste, pronte a sottolineare come il clima tipico di una festa, e la ravvicinata presenza umana, non sia adatto alla tutela degli animali selvatici.

Così come spiega CNN, la struttura londinese ha deciso di organizzare alcune “Zoo Nights”: per otto venerdì tra giugno e luglio, lo zoo organizzerà dei party notturni nei pressi dei recenti degli animali, affinché i partecipanti possano “riabbracciare il loro senso giovanile di stupore e meraviglia”. L’annuncio, tuttavia, ha generato numerose proteste, con anche una petizione capace di raccogliere in pochi giorni più di 15.000 firme, affinché la tranquillità degli animali venga salvaguardata. Così si legge nella petizione:

Questo è un evento ricorrente dove lo zoo è praticamente trasformato in un nightclub, con musica a tutto volume e la vendita di alcolici, senza nessuna preoccupazione per gli animali. Tutto ciò deve finire.

Non è la prima volta che lo zoo di Londra organizza simili eventi: feste analoghe sono state organizzate nel 2015, con altrettante proteste dai gruppi animalisti. Sempre CNN riferisce come, in quelle occasioni, vi siano stati anche degli incidenti: sembra che un uomo abbia gettato della birra contro una tigre, mentre un partecipante si sarebbe denudato nel tentativo di entrare nel recinto dei pinguini.

Chris Draper, a capo della divisione Animal Welfare per la Born Free Foundation, ha così aggiunto:

La presenza dei visitatori tende a stressare gli animali dello zoo, in qualsiasi momento della giornata. Quindi aggiungere visitatori e musica di notte non farà altro che generare stress ulteriore.

Anche la RSPCA si è espressa sulla questione, condannando l’iniziativa:

Mischiare gli animali con le persone che bevono alcol può portare a dei risultati disastrosi, un fatto di cui lo zoo di Londra è ben a conoscenza, ma che ha deciso deliberatamente di ignorare. Organizzare un evento rumoroso e a base d’alcol può causare paura e stress degli animali, nonché rappresentare per loro un pericolo fisico.

Lo zoo, tuttavia, si è difeso sottolineando come le notizie di precedenti incidenti siano state “pesantemente sensazionalizzate”, inoltre l’evento aiuta a raccogliere denaro per la struttura:

Nessun visitatore ha mai ferito un animale, né è mai entrato nei recinti. Abbiamo misure ferree e il benessere degli animali è il primo fattore che consideriamo quando pianifichiamo questi eventi. Alle Zoo Nights abbiamo un esperto di benessere animale presente, così come i nostri guardiani pronti a occuparsi degli animali. Inoltre monitoriamo i livelli del suono per assicurarci che non superino le normative in vigore.

Fonte: CNN

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Il pappagallo che abbaia!