Pannelli fotovoltaici: la classifica dei migliori e peggiori

Pannelli fotovoltaici: la classifica dei migliori e peggiori

PSI pubblica una classifica dei 103 migliori pannelli fotovoltaici presenti sul mercato: scopri quali sono.

PSI, il Principal Solar Institute con sede in Texas, ha messo a punto uno strumento che potrebbe rivelarsi molto utile ai produttori e agli acquirenti di pannelli fotovoltaici: una classifica dei moduli presenti sul mercato redatta in base a parametri standard e verificati.

I modelli presenti nel database PSI sono oltre 10 mila, ma la classifica annovera solo i primi 500 ai quali è stato assegnato un risultato sintetico calcolato prendendo in considerazione numerosi fattori qualitativi. Come la reale potenza del modulo fotovoltaico in rapporto a quella dichiarata, le perdite di efficienza per ogni anno di funzionamento, la resistenza alle alte temperature. Tutti fattori considerati sia a breve che a lungo termine.

Sono stati testati sia il fotovoltaico mono e policristallino che quello a film sottile, che ha una classifica a parte. A dominare le prime posizioni dei cristallini sono 5 moduli prodotti dall’americana SunPower che, a dire il vero, trova uno spazio enorme nella parte alta della classifica. Il che è a dir poco paradossale visto che SunPower è in crisi e ha annunciato 900 licenziamenti.

Ma a dirla tutta, è sempre SunPower anche il peggiore dei moduli cristallini, a pari (de)merito con un prodotto della cinese TynSolar. Si piazzano bene, invece, anche le cinesi Ningbo Ulica Solar Science & Technology e GCL-Poly Energy, ma con molti meno moduli rispetto alla prima.

Nel settore del film sottile stravince Sanyo, anche lei con moltissimi prodotti nella parte alta della classifica, mentre in fondo troviamo Solyndra, Kaneka, Du Pont ed ENN Solar. Rispettivamente americane le prime tre (con Solyndra, come è noto, già fallita nel 2011), cinese la quarta.

La classifica, in ogni caso, si rivela molto utile perché di ogni modulo riporta l’esatto numero di serie e la potenza dichiarata in Watt. In tal modo è semplice confrontare più preventivi con moduli simili, o dello stesso produttore, in fase di acquisto. Per molti fabbricanti, poi, è disponibile il link al sito Web e persino il numero di telefono.

classifica pannelli solari

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Sunny Days Roma 2016: intervista a Massimo Bracchi – SMA Italia