Packaging sostenibile: cresce richiesta anche per l’online

Packaging sostenibile: cresce richiesta anche per l’online

Fonte immagine: Gargonia via iStock

Packaging sostenibile sempre più richiesto, anche da coloro che effettuano acquisti online attraverso i siti di e-commerce.

Packaging sostenibile per far fronte all’incremento di acquisti online. Di questo e di come la filiera di carta e cartone stia studiando soluzioni green per questo cambiamento si è discusso oggi in occasione della presentazione della ricerca “I nuovi modelli di consumo e la riprogettazione del packaging: la scelta di materiali sostenibili nell’era dell’economia circolare” da parte di Comieco (Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica). Lo studio è stato realizzato dall’Istituto di Management della Scuola Superiore Sant’Anna.

La ricerca analizza le soluzioni industriali sviluppate, partendo da un’analisi di quello che è il contesto legato ai consumi. Cresce l’online (+29%), così come al contempo si afferma la disponibilità a spendere di più per spedizioni sostenibili (70% degli intervistati secondo Idealo 2019) o punta chiaramente su imballaggi ecofriendly (80% secondo Comieco).

Sul fronte dell’innovazione spiccano i materiali “bio-based” e i nanomateriali (come la nanocellulosa). Carlo Montalbetti, direttore generale di Comieco:

La filiera cartaria è un perfetto modello di riferimento continentale dell’economia circolare perché grazie allo sviluppo della raccolta urbana di carta e cartone, che oggi si attesta su oltre 3,5 milioni di tonnellate, è riuscita a sopperire alla scarsità di materia prima vergine generando nel nostro paese una filiera industriale virtuosa che ha fatto del riciclo la risposta alla necessità di prolungare la vita della risorsa naturale (la cellulosa). Basti pensare che quasi il 60% della produzione cartaria nazionale avviene utilizzando fibre di riciclo.

Packaging sostenibile e nuovi materiali

Marco Frey, professore ordinario di Economia e gestione delle imprese e direttore del laboratorio di ricerca sulla sostenibilità (SuM) della Scuola Sant’Anna:

L’utilizzo dei nuovi materiali per la progettazione sostenibile degli imballaggi a base di carta e cartone, che potrebbe favorire ulteriormente lo sviluppo di una bioeconomia basata su un approvvigionamento sostenibile di materie prime rinnovabili, è in costante crescita: a titolo esemplificativo la domanda globale di nanocellulosa ha raggiunto le 13.870 tonnellate nel 2015 e stime di settore affermano che il valore del mercato globale, che nel 2015 era pari a 65 milioni di dollari, arriverà a 530 milioni di dollari nel 2021.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle