Orso protegge bambino perduto nel bosco

Orso protegge bambino perduto nel bosco

Fonte immagine: Pexels

Un bambino rimane per due giorni disperso in bosco: dai resoconti, un orso avrebbe protetto il piccolo da neve e freddo.

UPDATE: in un aggiornamento, sempre il Guardian sottolinea come la presenza dell’orso sia probabilmente frutto dell’immaginazione del piccolo.

Un bambino di soli tre anni è sopravvissuto a due notti trascorse in un bosco, grazie alla protezione di un insolito amico: un orso. Quel che appare come la trama di un fantasioso film, è in realtà quanto pare sia effettivamente accaduto negli Stati Uniti, dove un piccolo bambino ha trovato un riparo sicuro grazie all’aiuto di un plantigrado.

Il tutto è accaduto nella contea di Craven, nel Nord della Carolina, quando qualche giorno fa il piccolo Casey Hathaway si è smarrito. Il piccolo si sarebbe allontanato dai genitori durante una giornata particolarmente rigida, tra tempeste di neve e vento, tanto che le ricerche da parte delle autorità si sono interrotte più volte data la ridottissima visuale. Dopo oltre 48 ore di ricognizione tra i boschi della zona, grazie anche all’aiuto di elicotteri, il bambino è stato identificato: aveva trovato rifugio in alcuni cespugli e, seppur bagnato e infreddolito, al momento del salvataggio era in buone condizioni di salute.

È stato lo stesso Casey a riferire ai suoi soccorritori della presenza di un orso bruno: l’animale l’avrebbe protetto in questi due giorni, mantenendolo sicuro e al caldo. Le autorità non hanno rinvenuto il plantigrado nella zona del ritrovamento del piccolo, tuttavia quel bosco è effettivamente abitato da decenni da un grande comunità di orsi. Breanna Hathaway, la zia del bambino, ha così commentato dalle pagine del Guardian:

Ha detto di essere rimasto con un orso per due giorni. Dio gli ha mandato un amico per mantenerlo al sicuro. Dio è buono. I miracoli accadono.

Al momento, non è dato sapere se effettivamente un orso abbia provveduto al benessere del bambino o se, in alternativa, il valoroso animale sia frutto della fantasia del piccolo Casey. Secondo alcuni esperti, il resoconto potrebbe essere verosimile: è già capitato in passato che alcune femmine di orso manifestassero comportamenti protettivi e materni nei confronti di infanti, forse scambiati per cuccioli.

Fonte: Guardian

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Il pappagallo che abbaia!