Opera2030: influencer italiani contro la plastica

Opera2030: influencer italiani contro la plastica

Fonte immagine: Opera2030

Al via campagna di mobilitazione per gli influencer italiani, obiettivo lotta alla plastica: a promuovere l'iniziativa la piattaforma Opera2030.

La lotta all’inquinamento da plastica dei mari potrà contare anche sugli influencer italiani. Grazie alla mobilitazione #LessPlasticIsMoreLife lanciata sulla piattaforma Opera2030 gli utenti più attivi di Instagram verranno coinvolti in azioni #PlasticFree. L’iniziativa è stata presentata ieri a Palazzo Madama, presso il Senato della Repubblica, dal presidente della Fondazione UniVerde Alfonso Pecoraro Scanio e dalla senatrice Loredana De Petris.

La campagna #LessPlasticIsMoreLife andrà avanti per tutta l’estate, fino al 30 settembre. Sono previsti premi per quegli influencer che pubblicheranno i post più creativi e virali a sostegno della lotta alla plastica. Le premiazioni avverranno durante una serie di eventi in programma a partire da ottobre, in avvicinamento alla Conferenza ONU delle Parti della Convezione di Barcellona sulla protezione dell’ambiente marino del Mediterraneo, prevista a Napoli nel mese di dicembre. A promuovere l’iniziativa la Fondazione UniVerde, che si avvale della collaborazione scientifica dell’Università degli Studi Link Campus e di Influgramer.com, la piattaforma che raccoglie più di 26.000 influencer di Instagram.

A sostenere la mobilitazione anche le realtà partner di Opera2030, tra cui Change.org, GreenStyle, Fanpage, Lifegate, TeleAmbiente, Fondazione Homo Ex Machina, SOS Terra Onlus, Genera Group Holding Spa; testimonial d’eccezione l’inviato di Striscia la notizia Jimmy Ghione. Come ha sottolineato Alfonso Pecoraro Scanio, presidente Fondazione UniVerde:

Voglio ringraziare questi giovani influencer impegnati in azioni per difendere i nostri mari. Sono questi gli attivisti oggi veramente indispensabili che, con il loro impegno, possono contrastare haters e fake news. Non possiamo lasciare la rete in balia di chi la usa per inquinarla di odio indiscriminato o per sostenere le lobby più spregiudicate.

Hanno affermato Marco Jacopo Rimoldi e Andrea Zagato, ideatori della piattaforma:

Influgramer diffonderà il messaggio #LessPlasticIsMoreLife perché è dalle piccole azioni che può iniziare il cambiamento. Gli influencer saranno coinvolti nel condividere post creativi e virali per incentivare la sostituzione della plastica con altri materiali ecosostenibili, coinvolgendo i loro follower a ripetere tale azione.

L’iniziativa #LessPlasticIsMoreLife è collegata alla nuova edizione della campagna “Mediterraneo da remare”, promossa da Fondazione UniVerde con la collaborazione di Marevivo. Da segnalare anche l’adesione della Guardia Costiera e il sostegno di Castalia Consorzio Stabile S.C.p.A., oltre all’azione di rilancio delo slogan #PlasticFree, per l’intera estate 2019, sulla piattaforma Opera2030. Gli eventi previsti nei mesi estivi promuoveranno la lotta alle microplastiche in mare e la mobilità a remi, il tutto all’insegna del focus “Acquascooter Free”.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Raccolta beach litter: intervista con Laura Brambilla – Legambiente