• GreenStyle
  • Salute
  • L’obesità aumenta il rischio per 11 diversi tumori secondo uno studio

L’obesità aumenta il rischio per 11 diversi tumori secondo uno studio

L’obesità aumenta il rischio per 11 diversi tumori secondo uno studio

Fonte immagine: Shutterstock

L'obesità aumenta il rischio di contrarre ben 11 tipi diversi di tumore secondo uno studio UK: ecco come combatterla.

L’obesità è un problema molto grave che, si sa, danneggia irreparabilmente il nostro corpo. Un recente studio ha rivelato che essere obesi possa aumentare fortemente anche il rischio di sviluppare ben 11 tipi di tumore come quello al seno, all’esofago, allo stomaco, all’intestino, al pancreas, al rene.

La ricerca, elaborata dagli studiosi dell’Imperial College London ha sottolineato che il rischio tumorale allo stomaco, ad esempio, aumenta del 56% nei soggetti affetti da obesità. Lo studio ha evidenziato come 25mila casi di tumori all’anno potrebbero essere evitati se tutti conducessero una vita sana e avessero un peso nella norma. Inoltre una cattiva alimentazione è considerata anche una delle cause principali di cancro all’intestino soprattutto tra i più giovani, i cosiddetti “Millennials”.

I risultati sono così molto preoccupanti in rapporto al fatto che un quarto degli adulti della popolazione mondiale è classificata come obesa. Subito dopo il non fumare, mantenere un peso corporeo corretto risulta l’accortezza più importante che le persone possono avere per ridurre il rischio tumori.

Per mantenersi in salute e avere un peso forma nella norma è necessario praticare molto sport: andare in piscina o in bicicletta, ma anche solo camminare possono essere soluzioni importanti che influiscono positivamente sul nostro stato di salute.

L’alimentazione inoltre gioca un ruolo fondamentale: mangiare frutta, verdura e alimenti ricchi di vitamine, evitando invece quelli grassi, potrebbe essere un altro aiuto per ridurre il rischio di patologie tumorali.

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Top Green Influencer: intervista a Lisa Casali