Obama critica gli USA: “Fanno poco per l’ambiente”

Obama critica gli USA: “Fanno poco per l’ambiente”

Fonte immagine: Unsplash

Barack Obama critica gli USA e i cittadini statunitensi per lo scarso interesse dimostrato nei confronti dell'ambiente.

Barack Obama critica gli USA per lo scarso interesse dimostrato nei confronti della protezione dell’ambiente. È questa l’accusa lanciata dall’ex Presidente degli Stati Uniti nel suo ultimo libro di memorie, “A Promised Land”. Gli statunitensi sarebbero infatti molto attratti da vantaggi immediati, come carburanti inquinanti a buon mercato, che alle sorti dell’ambiente.

A passare al setaccio l’opera letteraria di Barack Obama è stato Fox Business, una testata da sempre più vicina alla compagine repubblicana che a quella democratica. Le dichiarazioni del Presidente hanno immediatamente acceso reazioni importanti, sia dai sostenitori che dai detrattori.

Obama, gli USA e l’ambiente

Nelle 700 pagine del suo libro, Barack Obama ha voluto dar spazio anche alla questione ambientale. Un tema su cui gli Stati Uniti non si starebbero impegnando a sufficienza, sia a livello istituzionale che di opinione pubblica. Alla pagina 570, come riferisce Fox Business, l’ex Presidente avrebbe sottolineato come i cittadini a stelle e strisce siano più interessati a “carburante economico e grandi auto” anziché all’ambiente.

In particolare, Obama spiega la frustrazione provata nel 2010, notando come gli americani fossero scarsamente interessanti alla fuoriuscita di petrolio dalla Deepwater Horizon. Durante una conferenza, l’ex Presidente sottolinea di non essere riuscito a comunicare in modo efficace la sua preoccupazione:

Leggendo la trascrizione ora, un decennio dopo, sono stupito da quanto calmo sono sembrato. Forse sono sorpreso perché la trascrizione non coglie quello che ricordo di aver provato ai tempi, né è vicina nel catturare quello che realmente avrei voluto trasmettere.

Il dramma della Deepwater Horizon aveva suggerito a Obama l’idea di vietare le trivellazioni, scelta poi non andata a buon fine:

Avrei voluto vietare completamente le trivellazioni. Ma non sarebbe mai accaduto, perché alla fine gli americani amano il nostro carburante a basso costo e le grandi auto più dell’ambiente, tranne quando un completo disastro ci guarda dritto negli occhi.

Il politico auspica infine un cambiamento della mentalità fra gli americani, con una maggiore attenzione nei confronti dell’ambiente dei consumi, superando lo scoglio della paura delle tasse. Gli americani sembrano infatti davvero poco propensi ad accettare piccoli aumenti delle tassazioni allo scopo di contrastare i cambiamenti climatici.

Fonte: Fox News

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle