Nuova Renault Zoe: restyling e 390 Km di autonomia

Nuova Renault Zoe: restyling e 390 Km di autonomia

Fonte immagine: Renault

Renault rinnova la sua Zoe che dispone di un nuovo design, di interni più ricercati, di sistemi di ausilio alla guida e soprattutto di più autonomia.

Una delle best seller del mercato delle auto elettriche si rinnova per la gioia dei suoi estimatori. Renault ha presentato la nuova Zoe, che dovrà fare meglio dell’attuale modello. Che piace molto, tanto da essere sempre ai primi posti delle classifiche delle vendite delle auto elettriche in tutta Europa. La terza generazione della piccola elettrica francese si rinnova sia fuori che dentro anche se le novità estetiche non sono così marcate.

Il nuovo design è simile al precedente, ma Renault ha lavorato molto per dare alla sua piccola auto elettrica maggiore grinta, soprattutto grazie ad un nuovo frontale più aggressivo in cui spicca un nuovo paraurti completamente ridisegnato. Lo sportellino per la ricarica si trova sempre sotto il logo della Renault, ma questa volta nasconde una presa CCS Combo visto che la nuova Zoe supporta, finalmente, le ricariche rapide in corrente continua (DC). Fanno la loro comparsa anche i fari a LED che sostituiscono i precedenti alogeni che sono in grado di migliorare sensibilmente l’illuminazione. Ridisegnati anche i cerchi in lega. I freni posteriori sono finalmente a disco.

Le vere novità sono però dentro, sia a livello di abitacolo che di motore e di tecnologia. Gli interni sono un netto passo in avanti rispetto a quelli della precedente generazione, molto spartani, e ricordano molto quelli della nuova Clio. Il cruscotto integra un pannello digitale da 10 pollici sui cui appaiono tutte le informazioni principali. Il sistema infotelematico connesso con Renault EasyLink può contare su di un display touch verticale da ben 9,3 pollici. Piena compatibilità con Android Auto ed Apple Carplay.

La nuova Renault Zoe è stata molto curata anche sul fronte della sicurezza visto che può disporre di soluzioni come il riconoscimento dei segnali stradali, la commutazione automatica abbaglianti/anabbaglianti, il sensore angolo morto, l’assistenza automatica Auto-Hold, l’avviso di eccesso di velocità, l’avviso di superamento della linea di carreggiata, l’assistenza al mantenimento della corsia, l’assistenza al parcheggio senza mani, i sensori di parcheggio anteriori, posteriori e laterali e il freno di stazionamento automatico.

Grandi novità anche a livello di powertrain. La nuova Renault Zoe finalmente supera alcune lacune della vecchia generazione e diventa ancora più adatta agli spostamenti a medio raggio. I francesi hanno scelto di adottare una batteria da 52 kWh (usabili) che permette di garantire un’autonomia di 390 Km secondo il ciclo di omologazione WLTP.

Come detto l’auto elettrica dispone del supporto alla ricarica rapida in corrente continua (DC), anche se solo sino a 50 kW. Con le diretti rivali che in questo campo fanno molto meglio forse i francesi potevano puntare più in alto. Tuttavia la nuova Zoe dispone sempre del caricabatterie in corrente alternata (AC) da 22 Kw che permette di sfruttare al massimo le colonnine presenti nelle città. Un vantaggio non da poco, che non possiedono nemmeno le ultime e ben più costose Tesla.

Nuovo anche il motore elettrico che dispone adesso di 135 CV, più che sufficienti per rendere più scattante l’auto. Ora è in grado di passare da 0 a 100 km/h in meno di 10 secondi. Inoltre, la velocità massima della nuova Zoe sale a 140 Km/h. La nuova Zoe diventa dunque un’auto molto più versatile nonostante le dimensioni da macchina da città. Arriverà verso la fine del 2019 ad un prezzo non ancora comunicato.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Renault Zoe, la berlina compatta 100% elettrica