Nube radioattiva in Nord Europa, la Russia nega

Nube radioattiva in Nord Europa, la Russia nega

Fonte immagine: Pixabay

Una nube radioattiva giunge nel Nord Europa dai Paesi del Mar Baltico, ma la Russia nega: nessun incidente nelle centrali nucleari del Paese.

Livelli anomali di radioattività si sono registrati in Nord Europa, tanto che gli esperti già parlano di nube radioattiva proveniente dalle zone del Mar Baltico. Ma la Russia nega qualsiasi tipo di coinvolgimento, confermando il normale funzionamento delle sue centrali nucleari.

È questa la denuncia che arriva da Lassina Zerbo, segretario della Comprehensive Nuclear-Test-Ban Treaty Organization, in un aggiornamento preoccupante sui social network. Una contrapposizione che alla mente dei più ha fatto riemergere il ricordo del disastro di Chernobyl, scoperto proprio per uno scontro fra paesi scandinavi e governo russo. Nonostante le similitudini, la situazione appare però assai diversa: i livelli attuali di radioattività sono decisamente inferiori rispetto a quelli riscontrati nel 1986, tanto da non destare preoccupazione per l’uomo.

Così come spiegato da Zerbo, dallo scorso 23 giugno in Scandinavia si registrano livelli anomali di cesio 134, cesio 137 e reutenio 103, provenienti dalle zone del Mar Baltico. Poiché si tratta di isotopi non così frequenti in natura, bensì tipici della fissione nucleare, gli esperti hanno quindi sospettato un’origine da alcune centrali nucleari russe. Il Rosenergoatom ha però negato malfunzionamenti nelle centrali di Kola e Leningrado.

Anche il National Institute for Public Health and the Environment dei Paesi Bassi, però, si associa al parere di Zerbo. La fonte di queste radiazioni non può che essere umana:

Questi radionuclidi sono artificiali, ovvero sono originati dalle attività umane. La composizione di questi isotopi potrebbe indicare un danneggiamento in una centrale nucleare.

Così come già accennato, il picco radioattivo rilevato non sembra avere intensità tale da generare preoccupazioni dell’uomo, ma l’origine rimane largamente un mistero. Con il diniego delle autorità di Mosca, le quali ribadiscono di non aver rilevato nessun incidente nelle centrali nucleari del Paese, l’incognita rimane aperta. Da dove proviene questa nube radioattiva?

Fonte: LiveScience

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Opera2030 Open Day II “Truth News and Good Actions”