• GreenStyle
  • Salute
  • Non è lo stress a danneggiare il cervello, ma le emozioni negative

Non è lo stress a danneggiare il cervello, ma le emozioni negative

Non è lo stress a danneggiare il cervello, ma le emozioni negative

Fonte immagine: Ben White / Unsplash

Non è tanto lo stress a danneggiare il cervello, ma sono le emozioni negative e il modo in cui lo affrontiamo a favorire il declino cognitivo.

Molte ricerche scientifiche hanno puntato sull’effetto negativo dello stress mettendo in evidenza che esso inciderebbe in maniera pesante sul nostro stato di salute psicofisico. In realtà un nuovo studio sull’argomento sottolinea che non è tanto lo stress a provocare conseguenze, ma più che altro il nostro modo di rispondere alle situazioni stressanti.

Gli esperti della Oregon State University sono giunti alla conclusione che sono le emozioni negative a mettere in difficoltà le nostre capacità cerebrali. Quando ci ritroviamo ad affrontare un momento di stress, tutto dipende da come noi possiamo reagire.

Se manteniamo un atteggiamento positivo non ci sarebbero conseguenze forti per le abilità cognitive. Al contrario, se proviamo emozioni negative in seguito allo stress affrontato, possiamo davvero mettere in pericolo la nostra mente. Gli scienziati affermano che addirittura le emozioni negative provate di fronte alle situazioni stressanti possono contribuire a rendere più veloce il declino cognitivo.

Lo stress non sarebbe il principale responsabile del declino cognitivo. Gli studiosi se ne sono accorti analizzando le abilità di alcune persone anziane che sono state seguite per un periodo di più di due anni.

Di conseguenza possiamo affermare che non si tratta tanto di sfuggire alle situazioni che provocano stress, ma il segreto per restare in salute sarebbe quello di affrontare sempre con il sorriso sulle labbra anche le situazioni che ci mettono particolarmente in difficoltà.

In questo modo possiamo salvaguardare la salute del cervello e adottare un atteggiamento molto utile per la prevenzione del declino delle abilità mentali. Il nostro buonumore sarebbe un vero e proprio elisir contro l’invecchiamento.

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social