• GreenStyle
  • Auto
  • Niente più scooter elettrici per Vectrix, la società chiude per bancarotta

Niente più scooter elettrici per Vectrix, la società chiude per bancarotta

Niente più scooter elettrici per Vectrix, la società chiude per bancarotta

La cessazione dell’attività da parte di un’azienda, purtroppo, sembra essere diventata pratica quotidiana e destinata a non fare più notizia, a meno che non si tratti di una realtà appartenente ad un mercato appena nato e in forte espansione. È quest’ultimo il caso di Vectrix, uno dei pionieri nel segmento scooter elettrici, che ha chiuso […]

La cessazione dell’attività da parte di un’azienda, purtroppo, sembra essere diventata pratica quotidiana e destinata a non fare più notizia, a meno che non si tratti di una realtà appartenente ad un mercato appena nato e in forte espansione.

È quest’ultimo il caso di Vectrix, uno dei pionieri nel segmento scooter elettrici, che ha chiuso i battenti per bancarotta.

Ad annunciarlo, ora che il sito ufficiale ora non più raggiungibile, è un comunicato ufficiale diffuso lo scorso 14 luglio.

Le cause della chiusura sono da ricercarsi in una fredda accoglienza, da parte del pubblico, dei prodotti proposti. A quanto pare, solo 2.000 degli esemplari di Maxi Scooter prodotti dalla filiera polacca sono stati venduti, non permettendo così la realizzazione e la commercializzazione degli altri modelli in cantiere.

Se Vectrix, che conta circa 200 dipendenti, non troverà un acquirente entro poche settimane, l’azienda è inesorabilmente destinata a sparire.

Si tratta, purtroppo, della dimostrazione di come avere un’idea brillante e innovativa a volte non sia sufficiente: bisogna averla nel momento giusto.

Con tutta probabilità, se invece che iniziare la propria attività nel panorama del trasporto elettrico a metà degli anni ’90, Vectrix avesse debuttato ora sul mercato, nei prossimi anni avrebbe potuto dire la propria all’interno di un settore che solo adesso sembra poter iniziare a competere con quello dei mezzi tradizionali.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

4women4earth: intervista a Max Paiella