Mozzarella vegana: cos’è e dove trovarla

Mozzarella vegana: cos’è e dove trovarla

Fonte immagine: Istock

La mozzarella vegana è bianca e filante, non a base di latte ma ugualmente buona; un'alternativa vegetale da fare anche in casa.

Incredibile ma vero: esiste un modo di fare la mozzarella in casa. Si tratta dell’alternativa vegana al classico più amato dagli italiani: è ugualmente bianca e filante ma soprattutto buona, anche se ha un gusto leggermente diverso. Può arricchire cannelloni, lasagne e soprattutto può rendere più saporiti i tanti gusti di pizza vegan.

Mozzarella vegana: di cosa si tratta?

Mozzarella vegana: di cosa si tratta? 
Fonte: Istock

Per prepararla è sufficiente seguire questo procedimento:

Iniziate tritando lo scalogno e stufandolo in padella a fuoco basso con poca acqua. Aggiungete poi 150 gr di yogurt di soia, 120 ml di latte di soia, due cucchiai di maizena e un cucchiaio di agar agar. Assaggiate aggiungendo il sale secondo necessità. Aggiungete all’impasto 120 gr di ricotta di soia e frullate di nuovo. Rimettete tutto sul fuoco finché il composto non prenderà consistenza e a questo punto aggiungete un cucchiaio di olio extravergine di oliva e mescolate finché il composto liquido non inizia a staccarsi dalle pareti. Una volta ottenuto il composto finale occorre lasciarlo raffreddare per un’ora in frigorifero dividendo l’impasto in palline. A questo punto avrete tante piccole mozzarelline con cui condire insalata, crostini e pizza.

Sperimentare nuove ricette per dar vita ad alimenti che possano sostituire i derivati del latte di mucca senza farli rimpiangere troppo è entusiasmante perché ci permette di fare una dieta equilibrata per il nostro organismo. Per quanto riguarda i formaggi l’impresa è particolarmente ardua, ma con un po’ di buona volontà e la ricetta giusta, è possibile realizzare direttamente a casa un’ottima mozzarella vegana facendo a meno del latte vaccino. Con pochissimi ingredienti si può ottenere un alimento amico del colesterolo e completamente cruelty free.

Le mozzarelle vegane possono essere messe  sulla pizza, o anche all’interno di un toast e potete preparare anche qualcosa di molto simile ad una mozzarella in carrozza.Ma la mozzarella vegana è buona anche al naturale. Provatela con pomodori o verdure ma soprattutto servitela in aperitivo come se fosse un finger food. Ricordatevi che se non consumate questa mozzarella appena fatta, potete conservarla in un contenitore per alimenti 4-5 giorni in frigorifero. Al momento dell’utilizzo fatela prima scaldare in un pentolino per farla tornare filante e poi gustatela insieme a parenti e amici! Per i più pigri un’informazione interessante: New Culture, una startup neozelandese fondata nel 2019, ne ha lanciato una linea fatta in laboratorio con sostanze vegetali, basta andare sul sito e accaparrarsi un ordine comodamente seduti sul divano di casa.

 

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

5 cibi benefici per la pelle