• GreenStyle
  • Pets
  • Mostro marino sulla spiaggia dopo l’uragano Harvey

Mostro marino sulla spiaggia dopo l’uragano Harvey

Mostro marino sulla spiaggia dopo l’uragano Harvey

Un piccolo mostro marino appare sulle spiagge del Texas a seguito del passaggio dell'uragano Harvey: grazie a Twitter, la specie viene identificata.

Il passaggio del recente uragano Harvey ha sconvolto la vita di molti residenti in Texas, allagando intere cittadine, distruggendo abitazioni e modificando il territorio. E anche le spiagge non sono state risparmiate dalla furia del vento e della pioggia, tanto da diventare dei punti di raccolta di detriti, rifiuti e vegetazione trascinati dalle correnti cittadine. È proprio durante una perlustrazione delle spiagge, per verificare i danni provocati dall’Uragano, che una giovane utente di Twitter si è imbattuta in un insolito mostro marino, ormai deceduto sul bagnasciuga.

L’animale, di medie dimensioni e dal corpo allungato, presenta delle fauci capienti, solcate da una fila di aguzzi denti. Così la ragazza, Preeti Desai, ha deciso di scattare una fotografia, per poi condividerla su Twitter in cerca d’aiuto per la sua identificazione. La piattaforma social si è rivelata particolarmente utile in questo caso, poiché lo scatto ha colto le attenzioni di scienziati e biologi, i quali sono riusciti a riconoscerne correttamente la specie.

A quanto sembra, si tratterebbe di un esemplare di Aplatophis chauliodus, un animale marino della famiglia delle anguille, di medie dimensioni e noto per le sue capacità predatorie. Di norma, vive tra i 30 e i 90 metri di profondità nell’Oceano Atlantico e non è semplice avvistarlo, anche per le grandi capacità di mimetizzazione con il fondale marino.

L’avvistamento sulle spiagge del Texas è stato considerato un evento raro e straordinario, poiché questi animali non sono soliti né avvicinarsi troppo alla costa, né risalire in superficie. Con molta probabilità, l’esemplare potrebbe essere deceduto per cause naturali nelle profondità dell’Oceano, per poi essere trascinato a riva dalla furia delle onde dovute all’uragano Harvey. La fotografia, divenuta virale in pochi minuti, ha fatto quindi capolino sulle principali testate internazionali, data la straordinarietà del rinvenimento.

Seguici anche sui canali social