Monopattini elettrici: noleggio condiviso, Milano pronta al lancio

Monopattini elettrici: noleggio condiviso, Milano pronta al lancio

Nonostante il Codice della Strada ne vieti l'uso su strade pubbliche, a Milano si punta al noleggio condiviso dei monopattini elettrici in attesa che venga attuato il via libera previsto dalla Legge di Bilancio 2019.

Nonostante siano ancora formalmente vietati dalla legge i monopattini elettrici iniziano a fare capolino nelle grandi città come Milano, dove da qualche mese la società Helbiz ha dislocato una flotta di questi mezzi in alcuni punti del territorio urbano.

Il noleggio condiviso, o sharing, dei monopattini elettrici è una delle soluzioni per la mobilità intelligente che potrebbe imporsi nell’immediato futuro, soprattutto nelle metropoli più affollate e caotiche. L’ostacolo alla loro diffusione è stato però finora legato al Codice della Strada, che vieta l’uso su strade aperte al pubblico di monopattini, segway, hoverboard e affini.

Non a caso Helbiz sottolinea che la presenza dei suoi monopattini in alcuni punti di Milano è da intendersi “a solo scopo dimostrativo”, nell’attesa che un decreto attuativo da parte del Ministero delle Infrastrutture consenta di attuare quanto previsto dalla Legge di Bilancio 2019, che dà il via libera alla circolazione di questi mezzi sulle strade pubbliche.

Le linee guida di un bando aperto la scorsa estate dal Comune di Milano cercavano di raccogliere le interesse degli operatori del settore per l’eventuale attivazione di un servizio di sharing di monopattini a zero emissioni. Proprio questa mossa e la tempistica con cui è stata attuata sono oggetto in queste ore di polemiche politiche, visto il formale divieto al loro utilizzo stabilito dell’attuale Codice della Strada.

Mentre i cittadini del capoluogo lombardo attendono di capire se e quando sarà possibile accedere al noleggio condiviso, Helbiz ha fatto conoscere i prezzi che verrebbero praticati al pubblico una volta ricevuto il via libera. L’uso del monopattino comporterebbe una tariffa fissa di un euro a corsa che sarebbe gratuita per gli utenti Telepass, mentre per la durata del noleggio verrebbero richiesti 15 centesimi al minuto. L’accesso ai mezzi e il loro sblocco avverrebbe invece tramite un’apposita applicazione.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Govecs a EICMA 2017: intervista a Daniele Cesca