• GreenStyle
  • Auto
  • Mobilità sostenibile: le novità Seat dallo Smart City Congress

Mobilità sostenibile: le novità Seat dallo Smart City Congress

Mobilità sostenibile: le novità Seat dallo Smart City Congress

Fonte immagine: Seat

Seat ha presentato diverse novità per la mobilità sostenibile durante lo Smart City Expo World Congress, tra cui il monopattino elettrico eXS KickScooter.

Diverse le novità per la mobilità sostenibile presentate da Seat durante lo Smart City Expo World Congress, in programma a Barcellona dal 13 al 15 novembre 2018. Vetture connesse equipaggiate con la tecnologia 5G, soluzioni per il ride-sharing e scooter elettrici sono alcune delle proposte avanzate dalla casa automobilistica spagnola. Tra queste anche SEAT eXS KickScooter firmato Segway.

Seat ha lanciato da Barcellona anche la collaborazione tra due delle sue controllate, la XMOBA e la Metropolis:Lab, con l’obiettivo di mettere a punto soluzioni intelligenti per migliorare la mobilità urbana tra le quali il progetto “Bus on demand”, che punti a incrementare l’efficienza del TPL adattando frequenza e tragitto alle esigenze dell’utente. La prima iniziativa pilota è già in atto a Wolfsburg, in Germania, e nei prossimi mesi si passerà alla seconda fase di test.

Soluzioni per la mobilità sostenibile che prevedono anche una app dedicata al ride-sharing. In questo caso la fase pilota è in corso a Martorell, con il test svolto con gli impiegati della locale sede Seat. Un car pooling aziendale libero, che entro il prossimo anno dovrebbe permettere a chiunque di mettersi in contatto con altri colleghi per raggiungere il posto di lavoro.

Insieme al sistema di navigazione Waze, che Seat ha integrato da tempo nelle proprie vetture, la casa automobilistica spagnola ha dato vita a un sistema gestito da un’intelligenza artificiale: la tecnologia confronterà i dati forniti dall’amministrazione pubblica di Barcellona per segnalare possibili eventi critici per il traffico (come concerti, eventi sportivi, orari scolastici in relazione all’entrata e uscita degli allievi che necessitano di passaggio in auto).

Spazio a Barcellona anche per SEAT Cristobal, l’auto connessa con la tecnologia 5G che permette un maggiore controllo dell’ambiente circostante. Si tratta al momento di un prototipo, dotato di sistemi avanzati integrati per migliorare la sicurezza e ridurre il rischio di incidenti. Come sottolineato dal presidente Seat Luca De Meo:

Cristobal è un chiaro esempio delle capacità che un’auto connessa di contribuire al traguardo zero incidenti. Stiamo lavorando affinché i prossimi modelli Seat possano incorporare 3 delle 17 applicazioni di assistenza alla sicurezza di cui è dotato questo ‘angelo custode’, le quali sono già in una fase avanzata di sviluppo.

Le tre funzioni a cui ha fatto riferimento De Meo sono la “Exit-Assistant”, la “Display-Mirror” e la “Advanced ACC”: la prima serve a segnalare l’arrivo di eventuali pedoni, auto o motocicli quando si sta aprendo lo sportello; la seconda fornisce un’immagine dei cosiddetti punti ciechi; la terza adatta automaticamente la velocità ai limiti di legge previsti nei vari tratti stradali.

Novità assoluta per Seat il lancio di eXS KickScooter, il monopattino elettrico “powered by Segway” con il quale il marchio spagnolo sbarca nel settore delle micromobilità. Dal costo di 599 (in Spagna, Portogallo, Francia, Germania, Austria e Svizzera), il veicolo sarà in grado di raggiungere la velocità massima di 25 km/h e avrà un’autonomia stimata fino a 45 km (montando una seconda batteria solo il manubrio). È inoltre dotato di luci LED anteriori e posteriori, schermo LCD, cruise control, sistema antifurto, Bluetooth (così da connetterlo allo smartphone e attivare le funzioni di blocco e monitoraggio dell’utilizzo).

Sulla pedana è riprodotta una porzione della mappa di Barcellona, in particolare è stata disegnata la celebre “Diagonal” (la via principale della città catalana). Questo veicolo non sarà almeno inizialmente disponibile per l’Italia a causa delle attuali normative, non chiare in materia di responsabilità civile e criteri di circolazione per monopattini con velocità massima superiore ai 6 km/h.

Seguici anche sui canali social