Ministro Boschi promuove la carne di cavallo, l’ira degli animalisti

Ministro Boschi promuove la carne di cavallo, l’ira degli animalisti

Ministro Boschi sostiene il consumo di carne di cavallo e scatena le ire degli animalisti.

Maria Elena Boschi sostiene il consumo di carne di cavallo. Il poco riuscito commento del ministro per le Riforme è stato pronunciato durante la locale festa PD a Zagarolo, peraltro in corrispondenza dell’avvio della Settimana mondiale per l’abolizione della carne. Un sostegno che ha scatenato le ire del mondo animalista oltre che del consistente numero di vegetariani e vegani italiani.

Tra i piatti locali preparati durante l’evento, al ministro Boschi è stato proposto anche il “tordo matto”, ricetta che prevede al suo interno anche della carne equina. Dopo l’assaggio la responsabile per le Riforme del Governo Renzi ha affermato:

A Roma si fa fatica a trovare il cavallo.

Una frase che le è valsa le critiche da parte del mondo animalista e vegano, come testimonia il duro commento all’episodio da parte di Elena Rocchi, presidente dell’Ente Nazionale Protezione Animali (ENPA):

Il ministro non ha mostrato rispetto per chi vorrebbe vedere la fine della macellazione dei cavalli, considerandoli per quello che sono, cioè degli animali da compagnia. Persa una straordinaria occasione per tacere, tanta insensibilità la dice lunga sulla sconnessione tra chi ci governa e i cittadini infelicemente amministrati. Ci auguriamo che la ministra Boschi faccia sempre più fatica a trovare la carne di cavallo. E magari a trovare il consenso.

Negativo anche il commento dell’ex ministro Michela Vittoria Brambilla, presidente e fondatrice della Lega Italiana per la Difesa degli Animali (LEIDA):

La macellazione, l’importazione e l’esportazione degli equini a fini alimentari e il divieto di utilizzare i cavalli in manifestazioni e spettacoli pericolosi o degradanti.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

4women4earth: intervista a Max Paiella