• GreenStyle
  • Consumi
  • Il Ministero dell’Ambiente è plastic-free, Costa: è costato zero euro

Il Ministero dell’Ambiente è plastic-free, Costa: è costato zero euro

Il Ministero dell’Ambiente è plastic-free, Costa: è costato zero euro

Stop alla plastica a costo zero per il Ministero dell'Ambiente, a confermarlo il ministro Sergio Costa in un post su Facebook.

Il Ministero dell’Ambiente ha detto basta alla plastica a costo zero. Ad affermarlo proprio il responsabile del dicastero, Sergio Costa, attraverso la sua pagina Facebook. Un post nel quale ha sottolineato l’importanza di fornire ai cittadini un valido esempio da seguire, senza il quale non sarebbe giusto chiedere loro un impegno nel ridurre al minimo l’utilizzo di tale materiale.

Stop alla plastica usa e getta e utilizzo ridotto all’osso per quanto riguarda i materiali plastici in generale. Questo quanto dichiarato in avvio di messaggio dal ministro dell’Ambiente Costa:

Sapete quanto è costato far diventare il Ministero dell’Ambiente #PlasticFree? 0 €. Una piccola rivoluzione. Ogni dipendente del Ministero ha ricevuto una borraccia e abbiamo installato i distributori di acqua alla spina. Abbiamo sostituito i bicchieri di plastica con bicchieri di carta compostabile. Il Ministero dell’Ambiente dal 4 ottobre 2018 sta producendo una quantità di rifiuto di #plastica ridotta all’osso.

Rinunciare a un utilizzo insostenibile di plastica è un passo necessario se si vuole contribuire alla salvaguardia del mare e della fauna marina. Nel messaggio Costa ha annunciato anche l’intenzione di anticipare la direttiva UE sulla “messa al bando dell’usa-e-getta”:

Voglio un Paese #PlasticFree per questo invito ora tutte le realtà Italiane (dalla singola famiglia a tutte le strutture pubbliche) a liberarsi della plastica monouso.
La legge #SalvaMare sarà un tassello importante per questo obiettivo: anticiperemo la direttiva europea sulla messa a bando dell’usa-e-getta. Meno rifiuti di plastica vuol dire meno inquinamento dei mari, meno rifiuti in strada, gestione del rifiuti da parte di Comuni e Regioni più agevolata.

In chiusura di post il ministro dell’Ambiente si è soffermato proprio sulla necessità da parte delle istituzioni di fornire un esempio concreto ai cittadini, senza il quale non sarebbe corretto chiedere il loro impegno. L’amministrazione pubblica ha iniziato a fare la sua parte nella lotta alla plastica, ha concluso Costa invitando i cittadini a fare lo stesso:

Non posso chiedere ai cittadini di diventare #PlasticFree se le istituzioni non danno per prime il buon esempio… ora noi lo abbiamo fatto e molti altri Ministeri, Regioni e Comuni ci hanno seguito (il prossimo mese sarò ad Oslo per inaugurare la prima ambasciata #PlasticFree) e voi?

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Seeds&Chips: intervista a Maria Cristina Finucci