Milano, Area C sospesa e strisce blu gratuite

Milano, Area C sospesa e strisce blu gratuite

Sospesa l'Area C a Milano, mentre novità sono previste anche per quanto riguarda l'Area B e i parcheggi delimitati dalle strisce blu.

Il DPCM del 3 novembre avrà impatti anche sulla mobilità urbana a Milano. Non soltanto per quanto riguarda il numero di studenti e lavoratori che dovranno o meno recarsi a scuola o al luogo di lavoro. A stabilirlo Palazzo Marino. In corrispondenza delle nuove misure anti Covid-19 verranno rese fruibili gratuitamente l’Area C e i parcheggi delimitati dalle strisce blu.

A partire da giovedì 5 novembre la ZTL denominata Area C viene resa accessibile a tutti. Sospesa la regolamentazione adottata negli scorsi anni per limitare l’inquinamento atmosferico cittadino. In risposta alle nuove misure contro il Coronavirus il Comune di Milano ha reso gratuiti i parcheggi sia sulle strisce blu che su quelle gialle.

Il Comune di Milano ha annunciato anche la proroga per i pass disabili rilasciati dal Comune, nonché dei permessi che consentono a tali auto di transitare nelle corsie preferenziali e in tutte le ZTL cittadine. Le proroghe si intendono fino al 31 dicembre 2020.

Milano, sospesa anche l’Area B

Palazzo Marino ha confermato anche la sospensione dell’Area B. Già sospesa lo scorso 23 ottobre in virtù del parere fornito dalla Commissione indicatori Covid-19 RL, la ZTL resterà tale fino a data da destinarsi.

La Lombardia è stata confermata nelle ultime ore come zona rossa, Milano inclusa. Qui scatteranno perciò le restrizioni maggiori tra quelle approvate dal Governo Conte nella serata di martedì, e in vigore da venerdì 6. Vigerà il divieto di spostamento a qualsiasi ora, tutti i giorni, se non per “comprovate necessità”.

Chiusi bar, ristoranti, saranno aperti soltanto i negozi che vendono generi alimentari, farmaci e beni di prima necessità. Il trasporto pubblico avrà una capienza massima per ciascun mezzo del 50%, eccezion fatta per quelli destinati al trasporto scolastico.

Chiusi musei, teatri, sale bingo, punti scommesse, mentre resteranno aperte alcune specifiche tipologie di negozi. Si tratta di tabaccherie, farmacie e parafarmacie, lavanderie, parrucchieri e barbieri.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle