• GreenStyle
  • Mobilità
  • Micromobilità: le norme per segway, monopattini, hoverboard e monowheel

Micromobilità: le norme per segway, monopattini, hoverboard e monowheel

Micromobilità: le norme per segway, monopattini, hoverboard e monowheel

Fonte immagine: iStock

Nuove norme per la micromobilità elettrica: le novità in arrivo per monopattini, segway, monowheel e hoverboard.

Sono arrivate in via ufficiale le nuove norme per la micromobilità elettrica. Verrà consentito l’utilizzo sulle strade di mezzi quali monopattini, segway, hoverboard e monowheel, ma diverse sono le limitazioni previste per gli utilizzatori. Il via libera è arrivato con un decreto specifico, nel quale si introducono le attese novità per il Codice della Strada.

Le nuove norme per la mobilità sostenibile riguarderanno la sperimentazione su strada delle quattro categorie di veicoli citate, descritte anche nella composizione meccanica all’interno del documento approvato in questi giorni. In quanto provvedimenti sperimentali tali disposizioni potrebbero in futuro subire variazioni. Le prime specifiche/limitazioni contenute nel decreto riguardano la potenza massima dei mezzi, che non potrà superare i 500W, e l’obbligo di aver in dotazione un clacson.

Velocità

Monopattini elettrici, segway, monowheel e hoverboard la cui velocità massima supera i 20 chilometri orari potranno circolare su strada soltanto se dotati di un regolatore di velocità. Questo perché dovrà essere rispettato, nelle aree urbane, il limite di 6 km/h.

Luci e segnalazioni notturne

Saranno ammessi alla circolazione notturna soltanto i veicoli dotati di illuminazione (frontale: luce bianca/gialla fissa, posteriore: luce rossa fissa o catarifrangenti rossi). I mezzi che ne sono sprovvisti non potranno circolare a partire da mezz’ora prima del tramonto e qualora le condizioni meteo limitino in maniera evidente la visibilità.

Gli utilizzatori di monopattini elettrici e segway ammessi alla circolazione notturna dovranno indossare, sia di sera che di notte, appositi giubbotti o bretelle retro-riflettenti.

Altre norme e divieti

Gli unici veicoli ammessi alla circolazione sono quelli in possesso del marchio CE, tutti gli altri sono da considerare irregolari. Per quanto riguarda le aree consentire i singoli Comuni potranno limitare l’utilizzo di questi mezzi a zone delimitate (durante il periodo di sperimentazione). In ogni caso è vietato il trasporto di passeggeri, cose o qualsivoglia forma di traino.

I quattro mezzi elettrici indicati potranno essere condotti soltanto da maggiorenni, o da minorenni in possesso della patente AM (per ciclomotori con cilindrata <50 cm cubi). I servizi di noleggio di veicoli dovranno dotarsi di copertura assicurativa.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Govecs a EICMA 2017: intervista a Daniele Cesca