• GreenStyle
  • Salute
  • Meteoropatia: legame tra dolori e meteo, colpa dell’umidità

Meteoropatia: legame tra dolori e meteo, colpa dell’umidità

Meteoropatia: legame tra dolori e meteo, colpa dell’umidità

Dolori articolari e cronici, studio UK conferma il rapporto con le condizioni meteorologiche: umidità e vento i fattori che incidono di più.

Il legame tra eventi meteorologici e dolori alle articolazioni o cronici sarebbe effettivo. Almeno secondo quanto stabilito da uno studio UK, condotto nel Regno Unito dai ricercatori della University of Manchester. Stando ai risultati ottenuti la probabilità che tali eventi scatenino una maggiore sintomatologia dolorosa incrementerebbero del 20% quando c’è brutto tempo.

Il fattore chiave sarebbe l’umidità, almeno secondo quanto affermato dai ricercatori britannici, che causerebbe il peggioramento più evidente della sintomatologia. I test sono stati condotti su oltre 13000 partecipanti, ai quali è stato chiesto di registrare (attraverso un’app installata sullo smartphone) sia i sintomi avvertiti che le condizioni meteorologiche occorrenti al momento della segnalazione.

Il tasso di umidità inciderebbe più di altre condizioni climatiche come la combinazione di bassa pressione e forte vento. Secondo quanto riportato non vi sarebbero particolari connessioni tra dolori come emicranie, artriti, neuropatie e fibromialgie con l’alzarsi o l’abbassarsi della temperatura. Come ha dichiarato Will Dixon, docente di Epidemiologia Digitale presso l’Università di Manchester, autore principale dello studio:

L’analisi ha mostrato che nei giorni umidi e in quelli ventosi con bassa pressione le probabilità di sperimentare più dolore, se comparato a una giornata media, erano del 20%. Questo vuol dire che, se le tue possibilità di una giornata all’insegna dei dolori in un giorno di tempo stabile sono di 5 su 100, questo dato sale a 6 su 100 nelle giornate umide o ventose.

I risultati di questo studio possono essere importanti per i pazienti futuri per due ragioni. Considerato che possiamo prevedere il tempo potrebbe essere possibile sviluppare previsioni sulla dolorabilità conoscendo l’associazione tra dolore e meteo. Questo potrebbe permettere alle persone che soffrono di dolori cronici di programmare le proprie attività, completando obiettivi più difficili da raggiungere nelle giornate con minori livelli di dolore. Il corpo di dati fornirà inoltre informazioni agli scienziati interessanti nel comprendere i meccanismi del dolore, il che in ultimo potrebbe aprire la porta a nuovi trattamenti.

Fonte: University of Manchester

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

La Mobilità si fa in 4, l’iniziativa di Arval per le scuole