Meteo Australia: previsioni e rischio incendi

Meteo Australia: previsioni e rischio incendi

Fonte immagine: iStock

In arrivo la pioggia che potrebbe dare un po' di respiro dopo l'incredibile ondata di incendi che ha coinvolto l'Australia.

Tutti gli occhi della comunità internazionale sono puntati sull’Australia, devastata da giorni da una serie di incendi (che potrebbero presto diventare la normalità) che ne sta decimando flora e fauna. Migliaia i messaggi di sostegno, milioni le donazioni investite da grandi personalità del mondo dello spettacolo e della musica (da Leonardo DiCaprio a Elton John): la macchina della solidarietà non si ferma e nel frattempo anche il meteo sembra farsi collaborativo.

Australia: le previsioni meteo

incendio Australia

A partire già da domani, 16 gennaio, sono previste intense piogge sull’Australia sud-orientale, quella maggiormente colpita dagli incendi. Le previsioni meteo indicano la possibilità che possano cadere dai 50 ai 100 mm di pioggia nel giro di due giorni. Una vera salvezza per il Paese che finalmente tornerà a sperare. Una tempesta di polvere di grandi dimensioni, però, sta interessando la parte meridionale dell’Australia dal Nuovo Galles al Queensland e fino alla parte occidentale del continente; questo potrebbe essere molto pericoloso, soprattutto perché le particelle di polvere presenti nell’aria avrebbero un diametro pari ad un quinto di un capello umano (10-12 micron). A Melbourne e in altre zone dello Stato di Victoria si respira l’aria peggiore del mondo, a causa del fumo. Secondo la rivista del Mit di Boston, i roghi che stanno mettendo in ginocchio l’Australia avrebbero già prodotto 400 milioni di tonnellate di anidride carbonica, pari a quanta ne emettono in un anno le 116 nazioni tra le meno inquinate del mondo. I numeri sono davvero allarmanti.

Il rischio incendi in Australia

Incendi in Australia: il rischio
Fonte: Istock

Ci vorranno mesi prima di avere dei dati definitivi, ma secondo le prime stime, i roghi in Australia avrebbero bruciato tra le 20 e le 100 specie, tra animali e piante e i danni non accennano a migliorare. Gli incendi continuano a bruciare (nel sud due si sono fusi formando un maxi incendio) anche a causa dei numerosi errori che sono stati commessi. Durante un’intervista all’Abc il Premier australiano Morrison ha ammesso che l’intera situazione “poteva essere gestita meglio”. La lotta contro il disastro continua ma nonostante le speranze riposte nelle piogge in arrivo, la situazione appare incontrollabile. Incendi e vittime continuano a crescere e dove scompaiono, ci pensa il fumo con le sue polveri sottili a seminare terrore.

 

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Beach Litter 2019: intervista a Letizia Lanzarotti – Lady Be