Merluzzo a rischio per via dei cambiamenti climatici

Merluzzo a rischio per via dei cambiamenti climatici

Fonte immagine: Pixabay

Il Mar Glaciale Artico subisce gli effetti climatici più di qualsiasi altro ecosistema marino al mondo: entro fine secolo potrebbero scomparire diverse specie ittiche.

Il Mar Glaciale Artico subisce gli effetti climatici più di qualsiasi altro ecosistema marino al mondo, ha infatti raggiunto un livello di acidificazione che non si riscontra nelle altre zone del pianeta.

Uno dei problemi maggiori generati dai livelli di acidità oceanica, riguarda la vita marina. Se parliamo del nord Atlantico, per esempio, sono a rischio le popolazioni di merluzzo, in profonda crisi per l’aumento delle temperature generate dai cambiamenti climatici.

Secondo l’AMAP, l’istituzione scientifica facente parte dell’Arctic Council, e il suo studio dal titolo “Assessment 2018: Arctic Ocean Acidification”, le diverse specie di merluzzo che abitano la zona sono destinate a sparire entro la fine di questo secolo.

Il Mar Glaciale Artico, spiegano i ricercatori, ha inglobato una quantità maggiore di anidride carbonica perché l’acqua fredda è in grado di assorbirne di più. Un fatto che, di conseguenza, incide sulla velocità del tasso di riscaldamento marino.

La temperatura del Mare di Barents, dove vive il maggior numero di merluzzi, è infatti aumentata di 3,5 gradi centigradi rispetto alle temperature medie registrate sul pianeta nel periodo preindustriale (anno 1880). Una differenza netta, se confrontata con l’aumento medio della temperatura dell’intero pianeta sempre rispetto al 1880: ci troviamo in questo momento a circa + 1,1 gradi centigradi.

Oltre al cambiamento climatico, sostiene lo studio, a incidere sulle diverse specie ittiche del Mare di Barents, anche il sovrasfruttamento delle risorse da parte dell’industria di settore.

Per garantire la rigenerazione ittica, bisogna quindi non solo agire sul clima ma anche rendere i nostri modelli di pesca e produzione maggiormente sostenibili.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Azioni dell’uomo contro il cambiamento climatico