• GreenStyle
  • Auto
  • Mercedes EQC: SUV di fascia alta con 400 Km di autonomia

Mercedes EQC: SUV di fascia alta con 400 Km di autonomia

Mercedes EQC: SUV di fascia alta con 400 Km di autonomia

Fonte immagine: Mercedes

Mercedes EQC è un SUV elettrico con 400 Km di autonomia e tanta tecnologia a bordo; in Italia da oltre 76 mila euro.

Mercedes presenta a Oslo ai giornalisti europei la sua EQC, il SUV elettrico con il quale punta a dire la sua nel settore delle auto elettriche. Una sfida sicuramente importante per la casa tedesca visto che dovrà confrontarsi anche con la Jaguar I-Pace e l’Audi e-tron. Mercedes ha comunque lavorato molto ed ha realizzato un SUV particolarmente sofisticato. Il design è tradizionale, nulla fa intende che ci si trovi davanti a un’auto elettrica. Tuttavia già a prima vista la Mercedes EQC non manca di farsi notare per l’alta qualità che è in grado di garantire agli acquirenti.

Le novità vere sono dentro l’abitacolo e sotto la scocca. Mercedes EQC dispone di un powertrain composto da 2 motori elettrici asincroni. Questa scelta tecnica permette di offrire anche la trazione integrale, che per un mezzo di questa categoria è sicuramente un plus di non poco conto. La potenza massima complessiva è di 408 CV con una coppia di 760 Nm. Tutta questa potenza permette al SUV elettrico di raggiungere una velocità massima autolimitata di 180 Km/h. L’accelerazione da 0 a 100 Km/h richiede appena 5,1 secondi, un tempo niente male per questa categoria di autovetture.

Mercedes ha scelto di integrare un pacco batteria raffreddato a liquido agli ioni di litio con una capacità massima di 80 kWh. Batteria che è in grado di garantire un’autonomia di 445 – 471 km secondo il vecchio e impreciso ciclo di omologazione NEDC. Questo significa che l’autonomia reale dell’auto elettrica, quella riscontrabile su strada, sarà per forza di cose più bassa e potrà attestarsi attorno ai 400 Km. Per ottimizzare l’autonomia il SUV elettrico dispone di un sistema di recupero dell’energia configurabile su più livelli da parte del conducente. Inoltre sono disponibili diverse modalità di guida che privilegiano l’autonomia o le prestazioni.

Mercedes ha lavorato molto anche per ottimizzare la ricarica. Il SUV elettrico dispone di un caricatore AC di serie da 7,4 kW che permette di ricaricare tranquillamente da casa e dalle colonnine delle città. Vista la capacità del pacco batteria Mercedes poteva forse osare di più con un caricatore più potente. Sul fronte della ricarica in corrente continua Mercedes EQC supporta potenze sino a 80 kW. Questo significa poter passare dal 10% all’80% in circa 40 minuti. La ricarica rapida si effettua via CCS (Combined Charging Systems) in Europa e negli Stati Uniti, come pure via CHAdeMO in Giappone o GB/T in Cina.

Per facilitare le ricariche Mercedes offre ai suoi clienti il servizio Mercedes me Charge, che permetterà l’accesso a circa 300.000 stazioni di ricarica con oltre 300 gestori diversi di stazioni di ricariche pubbliche solo in Europa. Attraverso questo servizio i clienti possono autenticarsi e pagare con un’unica fattura mensile. Mercedes me Charge permette anche di accedere alle stazioni di ricarica rapida della rete paneuropea IONITY, che punta a offrire entro il 2020 ben 400 punti in tutta Europa, Italia compresa.

Tanta tecnologia anche a bordo grazie all’avanzato sistema infotelematico MBUX. Grazie ad una IA, l’auto pianificherà i percorsi includendo anche le soste per la ricarica. Itinerario che sarà calcolato puntando su diversi fattori per ottimizzare il viaggio e renderlo il più rapido possibile. L’itinerario viene ricalcolato in modo dinamico in funzione dei cambiamenti che intervengono durante il viaggio e può essere gestito anche attraverso l’app Mercedes me. Infine l’assistente vocale dell’auto permette di gestire alcune funzionalità, in tutta comodità, con il solo ausilio della voce. Il SUV Mercedes EQC parte in Italia da 76.839 euro.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

EICMA 2018: intervista a Livia Cevolini – Energica Motor Company