• GreenStyle
  • Auto
  • Mercedes-Benz Classe B elettrica taglia emissioni del 64%

Mercedes-Benz Classe B elettrica taglia emissioni del 64%

Mercedes-Benz Classe B elettrica taglia emissioni del 64%

Fonte immagine: Mercedes-Benz

La Mercedes-Benz Classe B elettrica ha ridotto del 64% le emissioni di CO2 rispetto alla Mercedes-Benz B 180 a benzina.

La Mercedes-Benz ha fatto molta strada per ridurre le emissioni di CO2 della sua flotta. Il fiore all’occhiello del marchio tedesco è la Mercedes-Benz Classe B elettrica. I modelli a zero emissioni, pensati per conquistare il mercato di massa, hanno infatti tagliato un importante traguardo: ridurre le emissioni prodotte nell’intero ciclo di vita del veicolo di ben il 64%.

La percentuale di riduzione della CO2 emessa ottenuta dalla Mercedes-Benz Classe B Electric Drive nasce dal confronto con le emissioni della Mercedes-Benz B 180 a benzina. Il calcolo parte dall’assunto che l’energia elettrica utilizzata per il rifornimento dei veicoli provenga da fonti rinnovabili, nello specifico dall’idroelettrico.

Le stime sulle emissioni generate complessivamente dalle auto elettriche del brand hanno tenuto conto però anche dell’inquinamento generato dal processo produttivo dei veicoli e delle materie prime impiegate nella fabbricazione delle vetture. Come illustrano gli analisti della Green Car Congress:

Nel corso del suo intero ciclo di vita, che comprende la produzione, l’utilizzo dell’auto per 160 mila chilometri e il riciclo, la Classe B Electric Drive rispetto alla B 180 produce il 24% in meno di emissioni di CO2 se l’elettricità impiegata per la ricarica proviene da un mix di fossili e rinnovabili, il 64% in meno se proviene esclusivamente dall’idroelettrico, pari rispettivamente a 7,2 e 19 tonnellate di CO2 equivalente.

L’istituto di analisi sottolinea che questo importante risultato è stato conseguito a dispetto delle emissioni maggiori generate dalle auto elettriche nel corso del processo produttivo.

Se alimentata con l’elettricità prodotta da un mix di fonti fossili e rinnovabili la nuova Classe B Electric Drive, per coprire una distanza di 160 mila chilometri, produce 11,9 tonnellate di CO2. La B 180 a benzina, invece, per percorrere gli stessi chilometri emette ben 23,8 tonnellate di CO2.

Senza contare che il risparmio energetico garantito dalle auto elettriche cresce di anno in anno grazie al recupero di energia in frenata e a batterie sempre più efficienti e durature. Il tutto a fronte di prestazioni di guida pressoché identiche a quelle dei veicoli a benzina e senza rinunciare alla sicurezza, al comfort e all’estetica.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

EICMA 2018: intervista a Livia Cevolini – Energica Motor Company