Mele cotogne: ricette, proprietà, benefici

Mele cotogne: ricette, proprietà, benefici

Fonte immagine: Pixabay

Virtù e proprietà benefiche delle mele cotogne, frutti autunnali dal gusto originale protagonisti di numerose ricette dolci e salate.

Appartenente alla famiglia delle Rosaceae, e delle Pomoidae in particolare, la mela cotogna viene solitamente considerata una specie ibrida che presenta caratteristiche comuni sia alle mele sia alle pere. A seconda della varietà, infatti, si parla di mela cotogna o pera cotogna differenziando tra due diverse forme, rispettivamente simile alla prima o più vicina alla struttura allungata del secondo frutto. Il colore, invece, è giallo accesso in entrambi i casi.

Molto meno comune delle classiche mele, le mele cotogne si coltivano in diverse parti della penisola ed è possibile reperirle durante la stagione autunnale. Sono frutti ipocalorici, in grado di assicurare circa 26 calorie per centro grammi. Ricche di acqua, contengono fruttosio e fibre garantendo anche un apporto vitaminico notevole, soprattutto per quanto riguarda i gruppi A, C, B1 e B2. Le mele cotogne sono anche una preziosa fonte di sali minerali, come potassio, calcio, magnesio e fosforo.

Proprietà e benefici

Mele cotogne

Del melo cotogno si consumano esclusivamente i frutti, infatti nelle foglie sono presenti sostanze tossiche potenzialmente dannose. La polpa, invece, è un concentrato di pectina, una fibra alimentare solubile con spiccate proprietà addensanti, stabilizzanti e gelatinizzanti in grado di agire positivamente sui livelli di colesterolo e sul controllo della glicemia.

Molti dei benefici della mela cotogna, inoltre, derivano dalla sua capacità di favorire la digestione e soprattutto il benessere intestinale: grazie alla presenza di acido malico, questo frutto vanta proprietà antinfiammatorie e si rivela un rimedio naturale contro la stitichezza, contrastando le infezioni gastrointestinali. A tal proposito, sono i tannini a svolgere una importante funzione protettiva nei confronti delle mucose intestinali. La mela cotogna – utilizzata per preparare decotti – rappresenta anche un rimedio efficace contro la tosse e il mal di gola stagionale, mentre secondo diversi studi può diventare un alleato per la bellezza e l’idratazione della pelle.

Utilizzi

Particolarmente aspra e dalla consistenza abbastanza dura, la mela cotogna si utilizza in cucina prevalentemente cotta insieme ad altre sostanze in grado di attenuarne il gusto aspro, come lo zucchero. Gli utilizzi a tavola, inoltre, riguardano soprattutto la preparazione di confetture e marmellate, ma anche liquori, gelatine e mostarde a base di frutta. Molto famosa e apprezzata, ad esempio, è la Cotognata, una dolce gelatinoso e sodo che si realizza a base di mele cotogne cotte lentamente insieme ad acqua e zucchero.

Ricette dolci

Mele cotogne

Come le altre varietà di mele, anche le cotogne sono spesso protagoniste di ricette dolci tra cui torte e crostate. In ogni caso, è sempre preferibile aggiungere all’impasto questi frutti già cotti in anticipo anche semplicemente facendoli bollire insieme ad acqua e zucchero di canna, in modo tale da far perdere la consistenza dura e acidula. Una ricetta particolarmente gustosa, ad esempio, è quella dello strudel di mele cotogne:

  • si prepara la pasta sfoglia a base di farina, uova, olio e acqua;
  • si realizza il ripieno cuocendo le mele tagliate a fettine insieme a zucchero, succo di limone e cannella;
  • a parte, si mette in ammollo l’uvetta per un quarto d’ora;
  • dopo aver steso l’impasto a base rettangolare, si versa uno strato di pangrattato, uno di marmellata di mele e uno di fette di mela, completando con l’uvetta;
  • dopo aver arrotolato la sfoglia, si chiudono i bordi e si adagiano alcune fettine di mela in superficie, spennellando con burro fuso e cuocendo in forno a 200 gradi per circa mezzora.

Ricette salate

Ricette con mele cotogne

Le mele cotogne possono arricchire diverse pietanze salate, diventando un ingrediente base per la preparazione di ottime salse di accompagnamento ai formaggi stagionati o alla carne:

  • dopo aver tagliato le mele a fettine sottili, si coprono con succo di limone e si fanno cuocere in una pentola coperte a filo di acqua, facendola assorbire quasi completamente;
  • dopo aver aggiunto dello zucchero, si può passare il composto nel passaverdura e poi rimettere su fuoco, aggiungendo aceto e burro in modo da ottenere una salsa sufficientemente densa.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Mozzarella fatta in casa, ricetta