Meduse supercibo del futuro, a breve possibile arrivo sulle tavole

Meduse supercibo del futuro, a breve possibile arrivo sulle tavole

Fonte immagine: Pixabay

Dalle meduse un possibile superbo del futuro, team italiano conferma e apre a un arrivo a breve termine sulle tavole.

Le meduse figureranno tra i supercibi presenti sulle nostre tavole? L’ISPA CNR di Lecce sta lavorando al possibile utilizzo di questo animale marino come prodotto alimentare, senza che assumerle abbia controindicazioni. Secondo l’ente si tratterebbe di “Una biomassa disponibile con un alto contenuto di proteine. Sono non ancora un cibo ufficialmente, ma potrebbero esserlo in futuro”.

Queste le parole della ricercatrice Antonella Leone a Presa Diretta. Attraverso una serie di esperimenti la studiosa sta cercando di comprendere se le meduse che abitano i mari del Mediterraneo possano essere mangiate senza rischi per la salute.

Le meduse sono composte al 95% da acqua e presentano una restante percentuale composta da proteine, in particolare collagene, le cui molecole potrebbero avere anche delle proprietà anticancro, attualmente in fase di studio.

Chiaramente occorreranno test specifici per capire se le meduse possano rientrare nella nostra alimentazione. È una procedura obbligatoria, regolata dal Ministero della Salute, che prima di dare l’autorizzazione all’uso di un nuovo prodotto alimentare ne verifica la commestibilità. In laboratorio si sta dunque simulando il processo digestivo umano, chissà che presto le meduse non arrivino davvero sulle nostre tavole. In fondo, talvolta basta soltanto cambiare punto di vista.

Seguici anche sui canali social