Massaggio antistress alla schiena, come si fa

Massaggio antistress alla schiena, come si fa

Fonte immagine: Pixabay

Come praticare un massaggio antistress alla schiena sciogliendo tensioni e favorendo il rilassamento: istruzioni e consigli.

Gli impegni quotidiani, le ansie e il nervosismo che si accumulano ogni giorno si ripercuotono sul benessere psichico e fisico, spesso generando malesseri e tensioni a livello muscolare. A farne le spese è tutto il corpo, tuttavia la schiena in particolare assorbe molta di questa tensione. Complice anche una postura non sempre corretta, il clima o eventuali strappi muscolari, nelle spalle e nella zona della schiena può manifestarsi fastidio e vero e proprio dolore.

Il massaggio antistress alla schiena si rivela spesso un rimedio naturale efficace per contrastare lo stress, favorire il rilassamento e alleviare le tensioni muscolari. Affidarsi a specialisti ed esperti è sempre la soluzione più appropriata, tuttavia apprendendo la tecnica giusta è possibile praticare un semplice massaggio anche in ambito domestico purché non si esageri applicando una pressione eccessiva.

Tecnica e benefici

Massaggio

Il massaggio antistress rappresenta una tecnica non invasiva e naturale per ristabilire equilibrio e recuperare energia, sciogliendo eventuali tensioni e agevolando uno stato di rilassamento duraturo. Oltre a stimolare la circolazione sanguigna e linfatica, il massaggio influisce positivamente su una pluralità di aspetti:

  • stimola la produzione di endorfine, responsabili di favorire benessere;
  • dona elasticità muscolare;
  • migliora la qualità del sonno e del riposo in generale;
  • rende più tonica ed elastica la pelle;
  • favorisce la rimozione delle cellule morte superficiali;
  • incentiva il drenaggio dei liquidi.

Per eseguire correttamente un massaggio alla schiena occorre seguire alcuni passaggi precisi, adoperando una piccola quantità di olio vettore che, come illustrato più avanti, rappresenta una componente fondamentale di tutta la procedura. Il massaggio può avere una durata di circa quindici minuti e può essere praticato in qualsiasi luogo, purché si abbia la possibilità di sdraiarsi proni in una posizione comoda e rilassata, con le braccia distese lungo i fianchi. Si procede come segue:

  • si inizia dalla nuca procedendo verso le spalle, usando le dita per massaggiare in modo delicato in senso rotatorio;
  • sulle spalle e sulla zona superiore della schiena si può procedere con una maggiore energia e applicando più pressione, spingendo con i pollici;
  • nella zona delle scapole, si massaggia applicando una leggera frizione con il palmo della mano, verso l’alto e verso il basso;
  • si fanno scivolare le mani lungo tutta la schiena fino a risalire verso il collo, effettuando lo stesso movimento più volte e compiendo movimenti lunghi e uniformi;
  • in prossimità del bacino, infine, si possono effettuare torsioni con le mani in modo da alternare la frizione fino a sfiorare i fianchi.

Olio da massaggio: quale scegliere

Olio lavanda

L’olio da massaggio svolge un ruolo determinante e, proprio per questo, deve essere scelto con cura tenendo conto della finalità del trattamento. L’olio è utile per rendere più facile la frizione, favorire il rilassamento, rendere la pelle più elastica e trasmettere il calore delle mani da un corpo all’altro. È importante adoperarne piccole quantità. Per ottenere il massimo dei benefici da un massaggio antistress, ad esempio, gli oli vegetali più indicati sono:

  • olio essenziale di lavanda, caratterizzato di proprietà rilassanti e aromacologiche in grado di favorire la distensione;
  • olio essenziale Ylang-Ylang, distensivo e dotato di potenziale riequilibrante ideale per trattare la pelle grassa;
  • olio essenziale di camomilla, che sfrutta le potenzialità calmanti di questa pianta tanto da sortire un blando effetto sedativo e analgesico;
  • olio essenziale di bergamotto, considerato antidepressivo e utile per placare l’ansia anche durante il massaggio.

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Smacchiatori naturali per tessuti