Mascherine fai da te: servono più strati di stoffa

Mascherine fai da te: servono più strati di stoffa

Fonte immagine: Marco_Bonfanti via iStock

Le mascherine fai da te sono efficaci se includono più strati di stoffa: è quanto rivela un nuovo studio condotto da alcuni ricercatori australiani.

Le mascherine fai da te possono essere utili per ridurre il rischio di contagio da coronavirus, purché fatte con più strati di stoffa. È quanto rivela uno studio pubblicato sulla rivista scientifica Thorax.

La ricerca è stata condotta da un team di ricercatori australiani, i quali hanno voluto verificare la capacità delle mascherine fai da te di fermare i droplet, ovvero le goccioline di saliva ricche di virus. Sebbene il coronavirus sia più piccolo delle trame di una mascherina di stoffa, il suo passaggio non avviene in modo spontaneo. L’agente deve essere trasportato all’esterno attraverso goccioline di saliva – con la respirazione, uno starnuto oppure un colpo di tosse – che ne fungono da veicolo.

Mascherine: i consigli

Gli scienziati hanno quindi analizzato diverse topologia di stoffa, nonché la modalità d’impiego per la creazione di mascherine fai da te. È emerso come l’efficacia bloccante dei droplet aumenti a seconda del numero di strati di tessuto impiegati. Scegliendo un panno in cotone da 175 grammi al metro quadrato, e una trama di 170, un solo livello si è rivelato insufficiente per contenere i droplet. Il discorso cambia con due strati di stoffa, mentre il potere bloccante è ancora più efficace con ben tre livelli di tessuto.

Per verificare l’emissione dei droplet, i ricercatori hanno impiegato una speciale luce LED, abbinata a una fotocamera capace di registrare un numero elevatissimo di fotogrammi al secondo. Gli esperti hanno poi riprodotto molte situazioni quotidiane, come parlare, tossire e starnutire.

I ricercatori sono quindi giunti alla conclusione che le linee guida sulle mascherine fai da te – rese note dalle principali autorità sanitarie mondiali – dovrebbero suggerire o imporre la creazione di soluzioni con almeno due strati di stoffa.

Le linee guida sulle mascherine fai da te dovrebbero suggerire il ricorso a strati multipli. Vi è bisogno di maggiori prove e studi per informare le persone sulle pratiche di sicurezza per realizzare mascherine, nel frattempo le nazioni dovrebbero assicurare una produzione adeguata almeno di mascherine di tipo chirurgico.

Fonte: CNN

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Coronavirus: 5 consigli per evitare il contagio