Marmellata di mele senza zucchero: prepararla in casa

Marmellata di mele senza zucchero: prepararla in casa

Fonte immagine: Istock

Una mela al giorno toglie il medico di torno: immaginate l'effetto di tante mele all'interno di una gustosa marmellata senza zucchero!

La marmellata è sempre una buona coccola, un rimedio infallibile contro il cattivo umore e ha il vantaggio che, se prodotta senza zucchero, può anche essere inserita all’interno della dieta. Vi avevamo già parlato della marmellata di fichi, oggi scopriamo come farne una buona di mele fatta in casa, leggera da inserire all’interno del nostro regime alimentare dietetico o da sfruttare per una gustosa marmellata.

Marmellata di mele senza zucchero: come prepararla in casa

Marmellata senza zucchero: ingredienti e preparazione
Fonte: Istock

Per preparare la nostra marmellata ci servirà circa 1 kg di mele biologiche e un limone da spremere. Nient’altro. La preparazione è ugualmente semplice: il primo passo da fare è procurarsi dei barattoli in cui inserire la marmellata e sterilizzarli mettendoli a bollire nell’acqua bollente.

Spremete il limone, filtrate il succo e versatelo sulle mele mescolando appena per bagnarle uniformemente. A questo punto aggiungete un po’ d’acqua (2 bicchieri per 1 kg di mele) e mescolate con un cucchiaio di legno. Fate macerare la preparazione per circa 30 minuti coperta con della pellicola alimentare e in luogo fresco. Versate il composto in una pentola di acciaio inox e ponetela a cuocetere a fiamma bassa per circa 45 minuti mescolando spesso.Eventualmente aggiungete un po’ di acqua se la marmellata dovesse restringersi eccessivamente. Pian piano, durante la cottura aggiungete altro succo di limone. Quando vi rendete conto che la consistenza è quella giusta, spegnete e mescolate. Se desiderate ottenere una marmellata più morbida e omogenea, frullatela con il mixer a immersione a metà cottura.

Come si conserva la marmellata di mele?

Trasferite la marmellata ancora calda nei vasetti sterilizzati: poneteli con il tappo verso il basso e attendete il raffreddamento. Conservateli ancora un po’ e poi procedete con la prova del cuoco. Ricordatevi che, una volta aperto, il barattolo va conservato in frigorifero. Non preoccupatevi se a fine cottura la marmellata risulta molto fluida. Una volta raffreddata si addenserà assumendo un aspetto gelatinoso.

Proprietà nutritive

Esistono circa 7 000 varietà di mele di diversa origine nei vari paesi, differenti per colore, consistenza, sapore e contenuti nutrizionali. Alcune di queste varietà sono tradizionali, altre sono note per la loro denominazione commerciale. Le mele che abbiamo utilizzato per la ricetta sono le Pink Lady, fra le più buone in commercio. Ha un contenuto energetico moderato: una mela comune pesa 242 grammi e fornisce 126 kcal. Nella dieta può essere utilizzata come spuntino, alimento da prima colazione o come chiusura di un pasto principale. Sarebbe meglio, come tutta la frutta in generale, consumarla lontano dai pasti. La mela è un alimento che contribuisce al buon mantenimento dello stato di salute. Agisce positivamente, ad esempio, sul colesterolo, ma costituisce un valido alleato anche per dimagrire velocemente. 

La pectina

Il segreto delle straordinarie proprietà nutrizionali e salutistiche delle mele è in gran parte nascosto dietro una fibra solubile, chiamata pectina, di cui sono particolarmente ricche. Grazie a questa proprietà specifica viene spesso utilizzata anche per la realizzazione di altre marmellate. La pectina aiuta a controllare i livelli di colesterolo, contribuisce a regolarizzare la funzionalità intestinale e tiene sotto controllo l’appetito. La sua fermentazione in definitiva origina acidi grassi a corta catena, che potrebbero proteggere dallo sviluppo di cancri di diverso genere.

 

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Cibi che migliorano l’umore: 5 consigli