Marmellata di fichi senza zucchero: come prepararla

Marmellata di fichi senza zucchero: come prepararla

Fonte immagine: Pixabay

La marmellata di fichi è una preparazione sanissima, ricca di vitamine e sali minerali: una confettura fatta solo di frutta senza zuccheri aggiunti.

Dal sapore dolciastro e le proprietà nutritive: i fichi sono fra i frutti più apprezzati in estate. Cento grammi apportano circa 70 calorie, che non è poco se consideriamo che si tratta di un frutto, ma se assunto la mattina in marmellata con qualche fetta biscottata integrale può darci la giusta carica per far partire al meglio la giornata. L’energia che ci fornisce non è l’unico aspetto da tenere in considerazione:  a questo frutto è riconosciuta una funzione benefica sul sistema digestivo, grazie agli enzimi che favoriscono l’assimilazione dei cibi. Il calcio che contengono li rende ottimi per le ossa e la salute dei denti. Ricchi di polifenoli, aiutano a mantenere giovani le cellule e a prevenire alcuni tumori. Sono consigliati per chi soffre di stitichezza. Grazie all’azione delle fibre, infatti, agiscono da lassativi naturali. Come se non fosse già abbastanza, i fichi hanno ottime qualità antinfiammatorie: mangiati a colazione o applicati sulla pelle, sono d’aiuto per contrastare l’acne e i gonfiori. Scopriamo ora insieme come farne una marmellata assolutamente light.

Marmellata di fichi senza zucchero: ingredienti

Fichi: come preparare la marmellata senza zucchero
Fonte: Pixabay

Per preparare una buona marmellata di fichi la prima azione da compiere è quella di recarsi dal fruttivendolo per procurarsi la materia prima, rigorosamente biologica:

  • 2,5 kg di fichi;
  • il succo di mezzo limone;
  • Una mela, utile per rendere la marmellata più densa.

Uno studio dell’università di Newcastle pubblicato dal British Journal of Nutrition, dimostra che frutta, verdura, e cereali biologici oltre a contenere meno pesticidi sono anche più ricchi di sostanze antiossidanti. Frutta e verdura bio sono più controllati, vengono coltivati secondo una filosofia “naturale”, contengono più nutrienti, meno inquinanti (pesticidi), ed è anche più buona al gusto. Per la marmellata è dunque consigliato passare per una scelta biologica soprattutto se si sceglie di utilizzare sono ed esclusivamente frutta.

Confettura di fichi: preparazione

La preparazione è davvero molto semplice: iniziate lavando i fichi e dividendoli in 4. Quando saranno pronti e l’acqua sarà totalmente scolata, metteteli in una pentola a fondo pesante insieme a 250ml di acqua (100ml per kg di frutta) il succo di limone e la mela non sbucciata tagliata a dadini (serve per la pectina contenuta nella buccia, quindi ancora una volta il consiglio è quello di puntare sul bio e, se volete fare un ulteriore passo, sui piccoli produttori). A questo punto dovrete cuocere a fuoco moderato per 40 minuti circa. Controllate se la marmellata è diventata densa e in un secondo momento travasatela in barattoli sterilizzati (che avrete bollito nell’acqua a lungo). Un buon consiglio è quello di passare ulteriormente la marmellata per renderla meno densa. Lasciate il vasetto a testa in giù fino al raffreddamento e poi spostatela in credenza. La marmellata di fichi ora è pronta e può essere conservata anche per lunghi periodi: se decidete di aprirla per provarla il nostro consiglio è quello di tenerla in frigorifero e qualora dovesse emanare un cattivo odore buttatela perché vuol dire che è andata a male. La mattina provate la marmellata su fette biscottate o pane tostato, accompagnata da un buon bicchiere di latte di cocco.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Cibi che migliorano l’umore: 5 consigli