• GreenStyle
  • Energia
  • Marcegaglia: modificare la Costituzione per favorire il nucleare

Marcegaglia: modificare la Costituzione per favorire il nucleare

Marcegaglia: modificare la Costituzione per favorire il nucleare

Emma Marcegaglia propone la modifica della Costituzione per favorire il nucleare e attacca gli incentivi alle rinnovabili, meglio spingere sull'efficienza

Per favorire il ritorno del nucleare andrebbe cambiata la Costituzione. Questo in sintesi il pensiero della presidente di Confindustria Emma Marcegaglia, che è intervenuta a proposito della recente pronuncia da parte della Corte Costituzionale che ha dato potere alle Regioni sul nucleare.

Secondo la Marcegaglia, si dovrebbe modificare il Titolo V della carta costituzionale inserendo l’energia tra gli ambiti esclusivi di azione dello Stato. Solo in questo modo il ritorno al nucleare potrebbe procedere spedito e senza ulteriori intoppi.

Ma la presidentessa di Confindustria non risparmia un affondo anche contro gli incentivi alle rinnovabili:

“Siamo dell’idea che il Paese debba investire in fonti rinnovabili ma su questo tema ci deve essere una graduale riduzione degli incentivi che sono tra i più alti d’Europa”

Confindustria insomma dà ragione all’Autorithy per l’Energia che nei giorni scorsi aveva paventato una stangata in bolletta per gli italiani proprio a causa degli incentivi per le rinnovabili.

Per la Marcegaglia invece di dare soldi alle rinnovabili bisognerebbe piuttosto favorire con un sistema di incentivi l’efficienza energetica:

“Siamo molto a favore dell’efficienza energetica che è un elemento fondamentale (ha sottolineato Marcegaglia) ma abbiamo fatto uno studio che dice che se noi avessimo mantenuto gli incentivi all’efficienza energetica che erano in piedi fino alla fine del 2010 e che sono stati cancellati oggi in parte noi avremmo potuto aggiungere lo 0,4% di PIL all’anno fino al 2020, creando 800mila nuovi posti di lavoro”

Insomma, dalle parole della presidentessa appare chiaro il messaggio della Confederazione Generale dell’Industria Italiana: basta aiuti a pioggia alle rinnovabili e spingere l’acceleratore sul nucleare per recuperare competitività nel mercato dell’energia.

Ma è davvero necessario intervenire sulla Costituzione per reintrodurre il nucleare in Italia?

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

VII Forum Qualenergia: intervista a Pietro Colucci di Innovatec e Kinexia