• GreenStyle
  • Consumi
  • Maratona di Londra: bottiglie di alghe al posto di quelle in plastica

Maratona di Londra: bottiglie di alghe al posto di quelle in plastica

Maratona di Londra: bottiglie di alghe al posto di quelle in plastica

Lotta alla plastica che sbarca alla Maratona di Londra, dove le bottiglie in plastica sono state sostituite da soluzioni realizzate con le alghe marine.

Bottiglie edibili per il rifornimento d’acqua durante la Maratona di Londra. La capitale britannica ha intrapreso una lotta sempre più serrata contro l’inquinamento da plastica, tanto da coinvolgere anche una delle competizioni sportive cittadine più celebri. L’evento si è svolto domenica e ha segnato una tappa importante per la città, oltre ad aver mostrato una possibile alternativa ai materiali plastici anche in un’occasione molto particolare come questa.

Nello specifico sono state distribuite presso il punto ristoro Lucozade Sport, allo scopo di ridurre il quantitativo di bottiglie di plastica consumate durante la competizione, delle capsule contenenti l’omonima bevanda elettrolitica. I piccoli contenitori sono stati realizzati dalla startup Skipping Rocks Lab con le alghe, sono del tutto insapori e in grado di biodegradarsi entro sei settimane.

Dopo un primo mini-test a marzo durante la Vitality Big Half-Marathon, sempre a Londra, le capsule realizzate con le alghe marine hanno debuttato ufficialmente in occasione della grande maratona di domenica. Lotta alla plastica che ha previsto inoltre la riduzione dei punti rifornimento lungo il percorso da 26 a 19.

Non è la prima volta che Londra punta con decisione alla messa al bando della plastica in favore di soluzioni più sostenibili. Appena un anno fa la capitale del Regno Unito ha annunciato di voler installare sul proprio territorio almeno 22 fontanelle per consentire a turisti e residenti di rifornirsi d’acqua senza dover acquistare bottigliette usa e getta. L’obiettivo è quello di orientare il consumo di bibite e bevande fuori casa verso quelle distribuite nei più eco-friendly contenitori di vetro.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Seeds&Chips: intervista a Simone Caporale – Ponics