Maltempo, Liguria e Piemonte devastati: morta donna vicino Alessandria

Maltempo, Liguria e Piemonte devastati: morta donna vicino Alessandria

Fonte immagine: Vigili del Fuoco

Il maltempo continua a colpire duramente l'Italia: crollato un viadotto in Liguria, in Piemonte una donna è morta travolta dalle acque del Bormida.

Liguria e Piemonte sono in ginocchio a causa della nuova ondata di maltempo che sta colpendo alcune Regioni italiane. Nei pressi di Savona, lungo la A6, il crollo di un viadotto a rischiato di trasformarsi in un nuovo incubo “Ponte Morandi”. Nell’alessandrino (località Sezzadio) la vittima accertata, una 52enne travolta dall’esondazione del Bormida.

Proprio il savonese è la zona più colpita dal maltempo in Liguria. Un disastro ambientale maturato con le forti piogge e il dissesto idrogeologico hanno portato al crollo del viadotto lungo la A6 (Torino-Savona): un tratto di montagna ha ceduto e si è riversato sulla struttura, che ha finito col cedere; tragedia evitata solo grazie alla prontezza di un automobilista, che ha frenato in tempo ed è subito sceso dall’auto per avvisare gli altri guidatori.

Allerta rossa per le condizioni meteorologiche in Liguria ridotta a gialla nel pomeriggio di ieri, mentre è rimasta a livello massimo (fino a questa mattina) nel savonese. Esondato il rio Basco, chiusa in due tratti la A10 a causa di alcuni smottamenti. Si segnalano centinaia di persone evacuate dalle proprie abitazioni, mentre alcune località risultano inaccessibili. Si teme però per il meteo dei prossimi giorni, che dopo un paio di giorni di miglioramento tornerà a fare paura.

Preoccupa la situazione anche in Piemonte, dove la Regione ha chiesto lo stato di calamità naturale. Diverse le criticità emerse nelle scorse ore, sottolinea la Protezione Civile: “Mai undici aree di crisi contemporaneamente: 7 zone rosse e 4 arancione”. A far paura è stato soprattutto il Po, che a Torino ha invaso i Murazzi e in diverse altre aree ha superato i livelli di guardia (a Valle di Torino superata la soglia di criticità elevata).

Nell’alessandrino è crisi elettrica, con 668 utenze interrotte dal maltempo e dall’esondazione dei corsi d’acqua (tra i quali figura appunto il Bormida). Ripartita la produzione nello stabilimento Ferrero di Alba, interrotta per il pericolo di esondazione del fiume Tanaro. In Lombardia esondato il lago di Como, le cui acque hanno invaso piazza Cavour.

Nella giornata di oggi si segnala lo stato di allerta rossa in Emilia Romagna, come indicato dal nuovo avviso della Protezione Civile. In Valle D’Aosta sempre alta l’attenzione per il rischio valanghe, mentre a Venezia continua costante il monitoraggio della marea (sempre superiore al metro). Danni e disagi anche al Sud, con interi quartieri allagati a Reggio Calabria.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Uber JUMP: come noleggiare le biciclette elettriche