Maltempo: agricoltura Nord-Est, danni per oltre 1 milione di euro

Maltempo: agricoltura Nord-Est, danni per oltre 1 milione di euro

Il maltempo ha causato oltre un milione di danni all'agricoltura italiana nel Nord-Est secondo le stime della Confederazione Agricoltori Italiani.

Quest’ultima ondata di maltempo sta mettendo a dura prova le produzioni agricole italiane. A pagare un prezzo particolarmente salato è l’agricoltura del Nord-Est, dove neve, crollo delle temperature (in alcune aree vicine allo zero), piogge torrenziali in pianura e forti venti hanno provocato danni per oltre un milione di euro. Il bilancio è stato tracciato dalla CIA, Confederazione Agricoltori Italiani.

A scontare le conseguenze maggiori sono stati come detto i territori del Nord-Est, su tutti Emilia Romagna e Veneto. A rischio secondo quanto dichiarato dalla CIA anche alcuni raccolti, a causa del periodo delicato in cui si trovano l’agricoltura. La Confederazione Agricoltori Italiani continua a monitorare la situazione e avvierà nei prossimi giorni delle azioni di verifica sul territorio per valutare in maniera precisa i danni alle coltivazioni.

In seguito alle prossime verifiche verrà stabilito, in accordo con tecnici e associati, anche se richiedere o meno lo stato di calamità naturale. Una valutazione che richiede la massima attenzione, sottolinea la CIA, in quanto il solo Nord-EST contribuisce per il 28% alla produzione agricola italiana. Importante, conclude la Confederazione Agricoltori Italiani, anche adottare una strategia di adattamento ai cambiamenti climatici, portatori non soltanto di eventi meteorologici estremi, ma anche di parassiti, insetti e patogeni “alieni”:

Siamo davanti a una situazione eccezionale che, ancora una volta, dimostra come i cambiamenti climatici siano una realtà concreta con cui fare i conti. Gli agricoltori dovranno investire sempre di più in strumenti assicurativi per proteggere le colture dagli eventi estremi.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Cambiamenti climatici, come e perché avvengono?