Maltempo a Pescara: grandine come arance, 18 feriti

Maltempo a Pescara: grandine come arance, 18 feriti

Fonte immagine: Claudia /Twitter

Grandine delle dimensioni delle arance caduta su Pescara nelle ultime ore, almeno 18 i feriti e ingenti danni anche alle auto.

L’ondata di maltempo non dà tregua lungo l’Adriatico. A pagarne un costo piuttosto salato nelle ultimissime ore è stato l’Abruzzo, dove i chicchi di grandine hanno raggiunto le dimensioni delle arance. Paura per le strade della città abruzzese, dove il bilancio momentaneo è di poco meno di 20 feriti e diversi danni alle auto.

Stando alle prime informazioni arrivate dall’Abruzzo la forte grandinata ha provocato il ferimento di 18 persone, tutte ricoverate in Pronto Soccorso per procedere con la sutura delle ferite. Tra loro anche una donna incinta, colpita al volto e alla testa. Danneggiate dal maltempo, chicchi fino a 5 centimetri di diametro, le auto in sosta e quelle lungo la sede stradale, con danni anche piuttosto evidenti alla carrozzeria oltre a parabrezza e vetri in frantumi o fortemente lesionati. Diversi alberi risultano abbattuti dall’ondata di vento e grandine.

Il temporale ha colpito Pescara intorno all’ora di pranzo, dopo aver interessato in mattinata Pineto e Silvi Marina. Confermate quindi le preoccupazioni delle scorse ore, quando è stata diffusa una nuova allerta meteo per la giornata di oggi e relativa ad Abruzzo, Emilia Romagna, basse Marche, Piemonte, Veneto e Provincia Autonoma di Trento.

Proprio in Emilia Romagna la Guardia Costiera è stata costretta in queste ore al recupero di un bagnante, sorpreso in acqua dall’improvviso nubifragio. Sempre nella stessa Regione gravi disagi alla circolazione ferroviaria e diversi alberi abbattuti dal maltempo.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Emergenza Climatica Roma: consegna della petizione alla sindaca Virginia Raggi