Mal di schiena in gravidanza: cosa fare

Mal di schiena in gravidanza: cosa fare

Fonte immagine: Pixabay

Cosa provoca il dolore alla schiena in gravidanza e come porvi rimedio sfruttando alcune semplici strategie: tutti i consigli più utili.

Già dalle prime settimane di gravidanza, ma soprattutto a partire dal secondo trimestre, il mal di schiena può rappresentare un disturbo frequente che rischia di togliere serenità alle future mamme. Si tratta di un malessere spesso fisiologico che, tuttavia, può limitare la qualità della vita durante la gestazione.

Prima di affrontare le cause e i possibili rimedi al mal di schiena in gravidanza, è importante sottolineare la necessità di riferire ogni sintomo o disturbo al ginecologo di fiducia durante tutti i nove mesi, scongiurando lo sviluppo di patologie più gravi e ponderando la scelta di assumere integratori o farmaci, evitando qualsiasi iniziativa dai da te.

Sintomi

Donna, gravidanza e cibo
Fonte: Pregnant woman standing near refrigerator looking for food | Shutterstock

Il mal di schiena in gravidanza si manifesta con un dolore più o meno intenso in corrispondenza della parte inferiore, nella zona lombare. Un disagio che può irradiare anche alle gambe e al bacino, spesso scatenato da posizioni, movimenti specifici, sebbene in alcuni casi si tratti di dolore cronico scollegato a posture particolari.

Cause

Dietro il mal di schiena delle gestanti si possono celare cause differenti. Dal punto di vista ormonale, la responsabilità ricade sui cambiamenti legati alla produzione di estrogeni e relaxina e al conseguente rilassamento della muscolatura, dei legamenti e delle articolazioni.

Se il male compare dal sesto mese in poi, probabilmente a causarlo è l’aumento di peso e lo spostamento del baricentro al fine di favorire il mantenimento dell’equilibrio.

L’ingrossamento dell’utero, inoltre, provoca spesso una pressione sul nervo sciatico, causando dolore e difficoltà di movimento. Talvolta, inoltre, passare troppo tempo in piedi o sollevare peso eccessivo può scatenare dolore a livello lombare. Da non sottovalutare sono anche gli effetti negativi che può causare uno stress eccessivo.

Prevenzione

Pilates in gravidanza
Fonte: Two pregnant women doing sport exercises / Shutterstock

Per lenire il dolore alla schiena in gravidanza è possibile ricorrere ad alcuni rimedi naturali e sforzarsi di condurre uno stile di vita sano. A questo proposito, un’ottima prevenzione si basa sul controllo del peso già dai primi mesi, impostando un regime alimentare sano ed evitando di accumulare chili in eccesso oltre a quelli considerati nella norma.

Praticare una leggera attività fisica in modo regolare, inoltre, non solo aiuta a non ingrassare eccessivamente ma anche a guadagnare elasticità e a rafforzare la muscolatura: le gestanti possono dedicarsi allo yoga, al nuoto dolce, al pilates, fermo restando che notevoli benefici si possono ottenere solo camminando all’aria aperta.

La postura deve essere corretta e stabilizzata il più possibile, evitando di stare sedute a lungo adoperando sedie scomode e poco flessibili. Per quanto riguarda il riposo a letto, meglio evitare di dormire in posizione supina costringendo la colonna vertebrale a sopportare un’eccessiva pressione: la posizione ideale è quella su un fianco, tenendo le gambe flesse.

Un aiuto per prevenire e lenire il mal di schiena in gravidanza può arrivare anche dall’abbigliamento: via libera alle scarpe con un tacco medio non superiore ai quattro centimetri, preferibilmente largo in modo da sostenere il peso in modo adeguato. Anche la funzione delle guaine contenitive specifiche per gestanti può rappresentare un valido aiuto. Se tutti gli accorgimenti preventivi non hanno sortito il loro effetto, previo parere del medico è possibile rivolgersi a un esperto del settore per beneficiare di massaggi rilassanti e non troppo intensi.

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

5 usi insoliti del limone