Macchina per il pane: scegliere il modello giusto

Macchina per il pane: scegliere il modello giusto

La macchina per il pane è un economico dispositivo che impasta e cuoce il pane ogni volta che serve. Ecco come scegliere il prodotto ideale per voi.

Alle olive o ai pomodori secchi, alle noci o ai semi di papavero, integrale o ai 4 cereali, senza glutine o al lievito madre, all’olio o alla zucca. Che tipo di pane vorreste stasera a cena? Non ponete limiti alla fantasia: con una macchina del pane è sufficiente buttare gli ingredienti nel cestello, premere avvio e infine attendere che l’odore fragrante del forno si propaghi per tutta casa.

La macchina del pane è una via di mezzo tra un’impastatrice e un fornetto elettrico; consente di impastare gli ingredienti fino alla giusta consistenza, e di cuocerli per il tempo necessario a sfornare un filoncino sempre perfetto.

Gli elementi che entrano in gioco -e a cui occorre prestare attenzione in fase di acquisto- sono sostanzialmente due: la pala meccanica, che fisicamente impasta l’acqua e la farina, e la resistenza elettrica che poi cuoce il tutto. Si tratta di un macchinario estremamente facile da usare, ragionevolmente economico e capace tra l’altro di consumi energetici contenuti: a differenza del forno, che deve portare un intero metro cubo d’aria a 200 gradi, la macchina per il pane deve scaldare solo un volume pari esattamente a quello del filoncino di pane che sfornerete, e peraltro a una temperatura più bassa (circa 170 gradi).

Nello scegliere la macchina per il pane giusta per voi, è importante badare alle caratteristiche dell’elettrodomestico (potenza, capacità, numero di cestelli), alle funzioni preimpostate e ai programmi supportati, nonché agli accessori. Ecco perché.

Scelto dalla Redazione

Imetec Zero-Glu PRO

Completa e potente: vi darà soddisfazione

Imetec Zero-Glu PRO Macchina per Pane e Dolci con 20 Programmi automatici/11 senza Glutine, 7 Accessori, 3 Forme diverse, Impasta e Cuoce.

199,00 € su Amazon
239,00 € risparmi 40 €

Caratteristiche

Alcune macchine per il pane hanno cestelli più ampi, altre più piccoli; un cestello più piccolo si traduce in una macchina meno voluminosa, ma anche in meno pane sulla tavola. Per un single o una coppia può andar bene una macchina da 350-500 grammi di impasto; per una famiglia di 4 o 6 persone, sarebbe meglio un modello da 1kg, se non di più. Alcune hanno più cestelli per poter sfornare contemporaneamente due pani diversi e più pale impastatrici; queste ultime in genere restituiscono risultati migliori, soprattutto se il cestello è orientato in orizzontale, piuttosto che in verticale.

La potenza della macchina del pane è il valore, espresso Watt, che indica i consumi massimi necessari per lavorare e cuocere l’impasto. Numeri più alti indicano più potenza, e dunque resistenza e durabilità nel tempo, a fronte però di consumi superiori.

A nostro giudizio conviene spendere qualcosa in più e propendere per una potenza adeguata, meglio se un filo sovradimensionata alle proprie esigenze. Ciò consentirà di preservare la macchina nel tempo e le darà un vantaggio in caso di carichi eccezionali, ad esempio coi pani gluten-free o ai cereali.

Fino a 1,2 Kg di impasto

Panasonic SD-ZB2512KXE

Dimensioni compatte, ma sforna tanto pane

Panasonic SD-ZB2512KXE Macchina del Pane con Recipiente da 1.2 kg e Lama Impastatrice Rivestiti in Diamond Fluorol, Argento/Nero. Facile da pulire.

Programmi

Più programmi possiede una macchina del pane e più sarà versatile, e capace di ripagare il costo dell’investimento iniziale.  Di solito tutte hanno sempre pane bianco, integrale, francese, pane dolce e il programma rapido, per chi ha bisogno del pane subito ma ha poco tempo a disposizione.

I modelli avanzati tuttavia dispongono di programmi specifici solo per la cottura o per la lavorazione dell’impasto, per la marmellata o lo yogurt, per la pasta fresca o i dolci, e infine per una lunga lievitazione o per impasti poveri di lievito (e dunque più digeribili). In alcuni casi si può anche indicare il tipo di farina usato.

Agli utenti celiaci consigliamo di cercare macchine che supportino esplicitamente programmi gluten-free; questo tipo di impasto infatti tende ad essere parecchio duro, dunque richiede non solo più potenza ma anche tempi di lievitazione e cottura più lunghi.

La Più Venduta

Moulinex Pain Plaisir

Economica ma completa e ricca di programmi

Moulinex OW210130 Pain Plaisir Macchina per il Pane, Capacità 1 kg, 12 Programmi Automatici. La più venduta su Amazon.

Funzioni Aggiuntive

La maggior parte dei modelli odierni dispone oramai di un comodo display LCD che migliora notevolmente la facilità d’uso dell’elettrodomestico; tra le funzioni aggiuntive più interessanti, segnaliamo:

  • Avvio ritardato: Utile per cotture non presidiate. In pratica, mettete gli ingredienti nel cestello, selezionate un orario e la macchina si avvierà da sé per sfornare il pane esattamente quando vi serve. Insostituibile per chi esce la mattina di casa e torna la sera.
  • Selezione Formato: Alcune macchine hanno stampi per creare forme di pane diverse.
  • Livello Doratura: Alcuni preferiscono un pane morbido, altri invece amano una crosta croccante. Scegliete una macchina che permetta di definire il livello di doratura del pane.
  • Aggiunta Ingredienti: Per risultati ottimali, sarebbe consigliabile inserire alcuni ingredienti come uvette, frutta secca, olive e cioccolata nell’ultima fase di lavorazione; alcune macchine del pane dispongono di un segnalatore acustico che avvisa quando è il momento di aggiungere il resto degli ingredienti.
  • Mantenimento Calore: Dopo che il pane è pronto, alcune macchine sono in grado di tenerlo caldo e fragrante fino al momento di consumarlo. Occhio, però, perché se resta troppo, il filone finisce col seccarsi troppo.
La Più Economica

Ariete Panexpress

Facile da usare e senza fronzoli: per chi vuole pane, puro e semplice.

Ariete Panexpress 750 Macchina del Pane Fatto in Casa, 19 Programmi, capacità 500 g, Acciaio Inox, Bianco.

54,99 € su Amazon
60,33 € risparmi 6 €

Accessori

Come detto poco prima, i modelli più economici dispongono solo di una pala integrata; quelli più costosi hanno una pala integrata, e stampi per produrre formati diversi.

In alcuni casi viene incluso nella confezione il gancio per estrarre la pala impastatrice dal filone, e talvolta anche dosatori, lame per incidere l’impasto o misurini. Ma alla fin fine, forse, quello più utile di tutti è il ricettario che consente di cimentarsi subito nella nobile arte della panificazione.

La Più Stilosa

DCG Z6

Elegante e bella da vedere, consuma poco e fa anche pasta e marmellate.

DCG Z6-N2BX-YLC3 Macchina del Pane, 550 W, con 22 programmi impastatrice. Fa anche pasta e marmellate.

 

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Detersivi con scarti alimentari: ecco come realizzarli